sabato 5 novembre 2016

John Barth. L’opera galleggiante. I mutamenti quantitativi diventano all’improvviso mutamenti qualitativi. […] L’acqua diventa sempre più fredda, e improvvisamente è ghiaccio. Il giorno diventa sempre più buio, e improvvisamente è notte. L’uomo diventa sempre più vecchio, e improvvisamente è morto. Le differenza di grado conducono a differenze di genere.

I mutamenti quantitativi diventano all’improvviso mutamenti qualitativi. […]
L’acqua diventa sempre più fredda, e improvvisamente è ghiaccio.
Il giorno diventa sempre più buio, e improvvisamente è notte.
L’uomo diventa sempre più vecchio, e improvvisamente è morto.
Le differenza di grado conducono a differenze di genere.
John Barth, L’opera galleggiante, minimum fax 2003, pagina 218

Elenco blog personale