giovedì 16 febbraio 2012

Aurobindo. Tutto il mondo intero aspira alla libertà,tuttavia ciascuna creatura è innamorata delle proprie catene. Tale è il primo paradosso ed il nodo inestricabile della nostra natura


Tutto il mondo intero aspira alla libertà,tuttavia ciascuna creatura è innamorata delle proprie catene.
Tale è il primo paradosso ed il nodo inestricabile della nostra natura
Aurobindo
Teresa Fresila libertà è l'ignoto, nel perimetro delle proprie catene si conosce tutto
Lino Marletta: Credo che in fondo le catene che ci "bloccano" sono poi le stesse che riteniamo essenziali per ancorarci alle nostre certezze....per non sbandare, per non scivolare nell'oscuro percorso della perdizione.....che a volte riusciamo a percorrere ma grazie a quanto ci incatena ci consente di ritrovare la strada del giusto ritorno....

Elenco blog personale