lunedì 27 febbraio 2012

Chuck Palahniuk. Ho anestetizzato i miei sentimenti talmente a lungo che ora ho il desiderio di provare qualcosa,e non ci riesco. E sai perché? Perchè dovunque vada, qualsiasi cosa m'inventi, gira e rigira è sempre con te che mi trovo a fare i conti...

Certi nascono umani. Altri ci mettono una vita a diventarlo.
Chuck Palahniuk

Niente di me è originale. Sono il risultato dello sforzo di tutti quelli che ho conosciuto.
Chuck Palahniuk

In un mondo dove miliardi di persone credono che il loro dio abbia concepito un figlio mortale con una vergine umana, è incredibile quanta poca immaginazione dimostri la maggior parte della gente.
Chuck Palahniuk, Dagli appunti di Green Taylor Simms


Forse è così che si creano le figure religiose. Sono i loro amici che ne cantano le lodi, ingigantendole, al solo scopo di rimorchiare. Me lo immagino san Pietro in un bar, mentre dice a una bella ragazza: "Sì, io Gesù Cristo lo conoscevo, eravamo amicissimi...".
Chuck Palahniuk, Shot Dunyun




...Angel dice che i ricchi non amano tollerare.
I soldi ti permettono di prendere le distanze da tutto ciò che non è bello e perfetto.
Non sei in grado di sopportare nulla che sia meno che delizioso. Passi la vita a scappare, evitare, fuggire. Questa caccia al bello. Un inganno. Un cliché. Fiori e illuminazioni natalizie, è questa la roba che siamo programmati per amare. La gente giovane e attraente. Le donne dei canali televisivi in spagnolo, con le tettone e un vitino da vespa che sembra le abbiano attorcigliate su se stesse tre volte. Le mogli-trofeo che pranzano al Waitansea Hotel.
Chuck Palahniuk



„.... Un venditore che sa davvero prendere il ritmo del cliente adotta la sua stessa modalità d'apprendimento.... Non tutti siamo ossessionati dal baseball o dalla pesca, però tutti siamo ossesionati da noi stessi..... a un potenziale cliente non interessa quanto sapete, vuole sapere quanto vi importa.
Chuck Palahniuk (Wallance Boyer)


Una generazione fa i soldi. Quella successiva li protegge. La terza li dilapida.
La gente dimentica sempre quanto ci vuole per costruire un patrimonio familiare.
Chuck Palahniuk


Tutti noi, attraverso le nostre scelte e i nostri consumi, provochiamo gravissime conseguenze dall'altra parte del mondo, senza pensarci.
Chuck Palahniuk



La Gioconda di Leonardo non è altro che un migliaio di migliaia di tocchi di colore.
Il David di Michelangelo non è altro che un milione di colpi di scalpello.
Noi tutti siamo un milione di pezzetti assemblati nel modo giusto.
Chuck Palahniuk


L'obiettivo non è vivere per sempre.
L'obiettivo è creare qualcosa che vivrà per sempre.
Chuck Palahniuk

Finché non trovi qualcosa per cui lottare
ti accontenti di qualcosa contro cui lottare.
Chuck Palahniuk


Per la cronaca, lei ti ama ancora.
Se così non fosse, mica si prenderebbe la briga di torturarti.
Chuck Palahniuk


Ho anestetizzato i miei sentimenti talmente a lungo che ora ho davvero il desiderio di provare qualcosa e non ci riesco. E sai perchè? Perché dovunque vada, qualsiasi cosa mi inventi, gira e rigira è sempre con te che mi trovo a fare i conti. 
Chuck Palahniuk


Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi.
I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesciolini dopo, l'unica cosa che ho capito è che tutto quello che ami morirà.
Chuck Palahniuk.




“E forse non finiamo all'inferno per quello che facciamo.
Forse finiamo all'inferno per quello che non facciamo.
Per le cose che lasciamo a metà.”
Chuck Palahniuk


Il segreto è che ogni volta farà sempre meno male,
fino al punto in cui non sentirai più nulla.
Chuck Palahniuk


È buffo il modo in cui la mente cerca di dare un senso al caos
Chuck Palahniuk


E se la realtà non fosse altro che una malattia?
Chuck Palahniuk, Rabbia


Se stai per metterti a leggere, evita.
Tra un paio di pagine vorrai essere da un'altra parte.
Perciò lascia perdere. Vattene. Sparisci, finché sei ancora intero.
Salvati.
Questo è l’incipit di “Soffocare” di Chuck Palahniuk.


Possiamo passare la vita a farci dire dal mondo cosa siamo.
Sani di mente o pazzi. Stinchi di santo o sessodipendenti. Eroi o vittime.
A lasciare che la storia ci spieghi se siamo buoni o cattivi.
A lasciare che sia il passato a decidere il nostro futuro.
Oppure possiamo scegliere da noi.
E forse inventare qualcosa di meglio è proprio il nostro compito.
Chuck Palahniuk; Soffocare.


Vorrei avere il coraggio di non lottare contro tutto e tutti, 
di non dubitare sempre e costantemente.
Per una volta tanto mi piacerebbe poter dire:
questo. Questo va bene. Perché io lo scelgo.
Chuck Palahniuk, Soffocare.

«L'irreale è più potente del reale. Perché la realtà non arriva mai al grado di perfezione cui può spingersi l'immaginazione. Perché soltanto ciò che è intangibile, le idee, i concetti, le convinzioni, le fantasie, dura. Le pietre si sgretolano. Il legno marcisce. La gente, be’… la gente muore. Ma le cose fragili, come un pensiero, un sogno, una leggenda, durano in eterno».
Chuck Palahniuk, Soffocare

Esiste il contrario di déja vu. Lo chiamano jamais vu
E’ quando uno si trova tra le stesse persone o visita un posto più volte ma è sempre come la prima volta. Il mondo intero è sempre strano. Non c'è mai niente di familiare.
Chuck Palahniuk, Soffocare

Perciò non stiamo qui a raccontarcela. Io non ce l’ho un cazzo di cuore, e non sarete certo voi a farmi provare qualcosa. Non mi avrete. Io sono uno stupido, freddo, bastardo, calcolatore. Fine della storia.
Chuck Palahniuk, Soffocare

Sento una fitta al cuore, ma è una sensazione di cui non ricordo più il significato
Chuck Palahniuk, Soffocare


Io ho bisogno che qualcuno abbia bisogno di me, ecco cosa.
Ho bisogno di qualcuno per cui essere indispensabile.
Di una persona che si divori tutto il mio tempo libero, la mia attenzione.
Qualcuno che dipenda da me. Una dipendenza reciproca.
Come una medicina, che può farti bene e male al tempo stesso.
Chuck Palahniuk, Soffocare


Che se un numero sufficiente di persone ti avessero guardato
non avresti mai più avuto bisogno dell'attenzione di nessuno.
Che se un giorno ti avessero smascherato,
denudato e sbugiardato abbastanza non saresti mai più riuscito a nasconderti.
Che se fossi riuscito a possedere abbastanza, a realizzare abbastanza,
non avresti mai più desiderato possedere né fare nient'altro.
Che se avessi mangiato o dormito abbastanza, non ne avresti mai più avuto bisogno.
Che se un numero sufficiente di persone ti avessero amato,
non avresti avuto più bisogno d'amore.
Chuck Palahniuk, Soffocare


«Ha  presente quel vecchio detto, "Chi dimentica il passato è condannato a riviverlo"?
Be', io penso che chi il passato se lo ricorda sia messo anche peggio».
Chuck Palahniuk, Soffocare


E il ragazzino è tanto stupido da pensare che un quadro o una scultura o un racconto possano in qualche modo rimpiazzare le persone a cui vuoi bene.
Chuck Palahniuk, Soffocare


Tutta questa storia della vera natura delle persone è una grandissima cazzata. Gli uomini non hanno anima. Le emozioni sono una cazzata. L'amore è una cazzata. Si vive e si muore e il resto è solo un’illusione. Puttanate da femmine sottomesse che si riempiono la bocca di sentimenti e sensibilità. Un mucchio di stronzate soggettive ed emotive.
L’anima non esiste. Dio non esiste. Esistono le decisioni e le malattie e la morte.
Chuck Palahniuk, Soffocare


Le palestre dove vai sono affollate di tizi che cercano di sembrare uomini, come se essere uomo equivalesse ad avere l'aspetto che ha in mente uno scultore o un pubblicitario.
Chuck Palahniuk, Fight Club


"La pubblicità ha spinto questa gente ad affannarsi per automobili e vestiti di cui non hanno bisogno. Intere generazioni hanno svolto lavori che detestavano solo per comperare cose di cui non hanno veramente bisogno. (...) Poi sei intrappolato nel tuo bel nido e le cose che una volta possedevi, ora possiedono te."
Chuck Palahniuk, Fight Club


Il natale serve a ricordare a quelli che sono soli che sono soli, a quelli che non hanno i soldi che non hanno i soldi e a quelli che hanno una famiglia del cazzo che hanno una famiglia del cazzo.
Chuck Palahniuk, Fight Club


Il cancro è così, spiego a Maria.
Si fanno degli errori e forse l'importante è non dimenticare il resto di te stesso
se solo una piccola parte di te andasse in malora.
Chuck Palahniuk, Fight Club


Gli esperti che studiano l'antica Grecia dicono che a quell'epoca la gente non si considerava padrona dei propri pensieriQuando gli antichi greci formulavano un pensiero, era perché una divinità aveva deciso di dargli un ordine
Apollo gli diceva di essere coraggiosi, Atena di innamorarsi
Oggi la gente vede la pubblicità delle patatine al formaggio e si fionda fuori a comprarle; però lo chiama libero arbitrio. Almeno gli antichi greci erano più onesti.
Chuck Palahniuk


Avete mai pensato che forse Adamo ed Eva non erano altro che gli animaletti domestici di Dio, cacciati di casa perché non avevano imparato a farla nella sabbietta? 
Forse gli esseri umani sono solo cuccioli di coccodrillo che Dio ha buttato nel cesso.
Chuck Palahniuk, Ninna nanna, 2002


In un mondo in cui le promesse non hanno valore,
in cui si promette solo per poi non mantenere,
non sarebbe male veder rinascere il potere della parola.
Chuck Palahniuk, Ninna nanna


Il trucco per dimenticare il quadro di insieme è osservare i dettagli da vicino.
Il modo più rapido per chiudere una porta sulla realtà è seppellirsi nei dettagli.
Chuck Palahniuk, Ninna nanna


Se non posso essere bella, voglio essere invisibile.
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters


Non puoi essere bella, […], finché non ti senti bella.
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters


Desidero che tutto il mondo possa accettare quello che odia.
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters


È perché siamo intrappolati nella nostra cultura, nel fatto che siamo esseri umani su questo pianeta con i cervelli che abbiamo, e due braccia e due gambe come tutti. Siamo così intrappolati che qualsiasi via d'uscita riusciamo a immaginare è solo un'altra parte della trappola.
Qualsiasi cosa vogliamo, siamo ammaestrati a volerla.
Chuck Palahniuk, “Invisible monsters”.


Niente di me è originale. Sono il risultato dello sforzo di tutti quelli che ho conosciuto.
È perché siamo intrappolati nella nostra cultura, nel fatto che siamo esseri umani su questo pianeta con i cervelli che abbiamo, e due braccia e due gambe come tutti. Siamo così intrappolati che qualsiasi via d'uscita riusciamo a immaginare è solo un'altra parte della trappola. Qualsiasi cosa vogliamo, siamo ammaestrati a volerla. [...]
Charles Michael "Chuck" Palahniuk, “Invisibile Monsters”



Non cercare sempre di aggiustare le cose. Quello da cui scappi non fa che rimanere con te più a lungo. Quando combatti qualcosa, non fai che renderla più forte. Non fare quello che vuoi. Fai quello che non vuoi. Fai quello che sei allenata a non volere. Il contrario della ricerca della felicità. Fai le cose che ti spaventano di più.
Charles Michael "Chuck" Palahniuk, “Invisibile Monsters”


Adesso, quando vedo qualcuno arrossire, la mia reazione non è:
oh, che carino; mi ricorda solo che il sangue è proprio sotto la superficie di ogni cosa.
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters


Prima, […], i tuoi genitori ti danno la tua vita,
ma poi cercano di darti la loro vita.
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters


Quando nessuno guarda verso di te, potrai fissare il buco dentro di loro. Notare minuziosamente i dettagli che non potresti osservare abbastanza a lungo se solo si degnassero di restituire lo sguardo, questa, questa è la tua vendetta.
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters


II futuro che mi era stato promesso. Tutto quello che mi aspettavo.
Il modo in cui tutto doveva accadere. Felicità e pace e amore e benessere.
Ma quand'è che il futuro è passato, ha scritto Ellis sul retro di una cartolina,
dall'essere una promessa a essere una minaccia?
Chuck Palahniuck, Invisible Monsters



Se riusciamo a perdonare ciò che gli altri ci hanno fatto,
se riusciamo a perdonare ciò che noi abbiamo fatto agli altri,
se riusciamo a prendere congedo da tutte le nostre storie,
dal nostro essere carnefici o vittime; solo allora, forse, potremo salvare il mondo.
Chuck Palahniuk, "Cavie"


Siete così presi a raccontarvi le vostre storie. Non fate che trasformare il passato in una storia che vi dia ragione. […] La gente si innamora del proprio dolore al punto che non riesce più ad abbandonarlo. Lo stesso vale per le storie che racconta. Siamo noi stessi a tenerci in trappola."
Chuck Palahniuk, "Cavie"


«Ci sono storie che quando le racconti si consumano. Altre storie invece, consumano te».
Chuck Palahniuk, “Cavie”

Ci sono storie, diceva, che quando le racconti si consumano. 
Sono quelle in cui il pathos si appanna, e ogni versione suona più sciocca e vuota della precedente. Altre storie, invece, consumano te. Più le racconti, più acquisiscono forza. Quel tipo di storie non fa che ricordarti quanto sei stato stupido. Quanto lo sei ancora. E quanto la sarai ancora.
Chuck Palahniuk, “Cavie”.


Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancora di più. 
La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare. Dalla quiete impariamo così poco
Chuck Palahniuk


Chi dimentica il passato è condannato a riviverlo
Chuck Palahniuk


Disse: «Forse la gente deve soffrire davvero prima di arrischiarsi a fare ciò che ama».
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 5 luglio


Tutto ciò che facciamo è un autoritratto.
Magari somiglia a San Giorgio e il drago, oppure al ratto delle sabine, ma l'angolazione, la luce, la composizione, la tecnica, sei sempre tu. Persino il motivo che ti spinge a scegliere una particolare scena sei tu. Ogni colore e ogni pennellata.
Peter diceva sempre: “L'unica cosa che un artista può fare è descrivere la sua faccia.”
Sei condannato a essere te stesso.
Questo, dice, ci lascia liberi di raffigurare ciò che vogliamo, dal momento che raffiguriamo sempre noi stessi.
Chuck Palahniuk, Diary


«Sei condannato ad essere te stesso […]
La calligrafia. Il modo di camminare. Il motivo decorativo delle porcellane che scegli.
Sei sempre tu che ti tradisci. Ogni cosa che fai rivela la tua mano.
Ogni cosa è un autoritratto.
Ogni cosa è un diario».
Chuck Palahniuk, “Diary”


Il tempo previsto per oggi è inquietudine crescente seguita da terrore conclamato.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 21 giugno tre quarti di luna

Il tempo previsto per oggi è tendenza alla negazione in aumento.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 23 giugno 

Per la cronaca, il tempo previsto per oggi è sbronza parziale con occasionali rovesci di disperazione e fastidio.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 28 giugno


Tempo previsto per oggi: parzialmente furibondo con occasionali esplosioni d'ira.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 1° luglio


Il tempo previsto per oggi è parzialmente arrabbiato
con conseguenti atti di rassegnazione e ultimatum.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 11 luglio


Per la cronaca, il tempo previsto per oggi è un tantino sentimentale.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003 - 23 agosto



Se ti preoccupi continuamente del peggio, è quello che finirai per avere. 
Chuck Palahniuk


La gente è intrappolata nel passato. Io non faccio eccezione, e non illudetevi: nemmeno voi.
Chuck Palahniuk 

Basta un errore solo e niente di quello che farai dopo avrà più importanza.
Sarai sempre e soltanto ricordato per quell'unica scelta sbagliata.
Fa’ una cosa sbagliata, una sola, e sei rovinato per il resto della tua vita.
Chuck Palahniuk


Capisci che é la nostra sfiducia nel futuro che ci rende difficile il distacco dal passato.....
La ragione per cui ogni volta che buttiamo via qualcosa ci assale la nostalgia è che abbiamo paura di evolvere. Di crescere, cambiare, perdere peso, reinventare noi stessi. Di adattarci
Chuck Palahniuk



Scopri quello di cui hai più paura e vacci a vivere
Chuck Palahniuk


Non importa quanto lavori duro, o quanto diventi in gamba. 
Sarai sempre e soltanto ricordato per quell’unica scelta sbagliata.
Chuck Palahniuk


La gente ha bisogno di un mostro in cui credere. Un nemico vero e orribile. 
Un demone in contrasto col quale definire la propria identità. 
Altrimenti siamo soltanto noi contro noi stessi
Chuck Palahniuk

Quello che ami e quello che ti ama non sono mai la stessa persona....
Chuck Palahniuk



Io ho bisogno che qualcuno abbia bisogno di me, ecco cosa.
Ho bisogno di qualcuno per cui essere indispensabile.
Di una persona che si divori tutto il mio tempo libero, il mio ego, la mia attenzione.
Qualcuno che dipenda da me. Una dipendenza reciproca.
Come una medicina, che può farti bene e male al tempo stesso.
Chuck Palahniuk


"Guardiamo tutti gli stessi programmi televisivi. Alla radio ascoltiamo tutti le stesse cose, parliamo tutti delle stesse cose. Non c'è rimasta più nessuna sorpresa. Tutto uguale sempre di più. Solo ripetizioni. Siamo cresciuti tutti con gli stessi show televisivi. È come se avessimo tutti lo stesso impianto di memoria artificiale. Non ricordiamo quasi nulla della nostra reale infanzia, eppure sappiamo perfettamente tutto quello che succedeva alle famiglie delle sitcom. Abbiamo tutti gli stessi traguardi. Tutti le stesse paure. Il futuro non è radioso. Molto presto, avremo tutti gli stessi pensieri allo stesso momento. Andremo perfettamente all'unisono. Sincronizzati. Connessi. Uguali. Gli stessi. Come formiche. Insetti. Pecore."
Chuck Palahniuk, Survivor (1999), traduzione di Michele Monina e Giovanna Capogrossi, Mondadori, 2003.


I padri. Le madri. Con tutto il loro affetto e le loro premure. Sono sempre loro che ti fottono.
Chuck Palahniuk, Gang bang


Voglio dire, era una cosa proprio incessante e credo che una parte di me si sia come allontanata da tutto quello per vederlo col distacco dello spettatore, ma un'altra parte ne è rimasta fortemente traumatizzata. Ma traumatizzato o no, casa tua è quella. Anche se è un trauma orribile, è quel che ti dicono i terapeuti, e credo che sia corretto. Anche se è un'infelicità profonda, è la tua infelicità.
Chuck Palahniuk


In Francia c’è un modo di dire che è l’"esprit de l’escalier", lo “spirito della scala”, cioè quando trovi la risposta che cercavi ma ormai è troppo tardi. Per esempio sei a una festa e un tizio ti insulta. Vorresti rispondergli. Ma alla fine, messo alle strette, lì davanti a tutti, dici la prima scemenza che ti passa in testa. Poi, nel momento esatto in cui te ne vai, proprio mentre stai scendendo le scale… miracolo. Ti viene la risposta, quella giusta, quella che avresti dovuto dare.
La battuta che piega le gambe.
È questo, l’"esprit de l’escalier".
Chuck Palahniuk, Rabbia


«E la rivoluzione diventa questo» dice, «essere così idealista da credere di poter cambiare il mondo, e alla fine scoprire che non puoi cambiare nient’altro che te stesso».
Chuck Palahniuk, La scimmia pensa, la scimmia fa













Elenco blog personale