venerdì 10 gennaio 2014

Meleagro. Dormi, dolce mio germoglio profumato nella notte. Ah, posarmi come il sonno con le ali sui tuoi occhi, sui capelli, sulla bocca e aspirarti l'anima.


Dormi, dolce mio germoglio profumato nella notte.
Ah, posarmi come il sonno con le ali sui tuoi occhi,
sui capelli, sulla bocca
e aspirarti l'anima.

Questo amore mio selvaggio, questo amore che non dorme,
se n'è andato via volando dal mio letto: è un ragazzo
che sa correre lucente
nella notte tenera.

Se n'è andato nella notte per raggiungerti, adorata,
per posare, mentre dormi, sulle labbra profumate,
sui tuoi occhi, sui capelli,
dei miei baci i petali.

Meleagro
(Gadara, Siria 140 a.C. ca. – ? 70 a.C. ca.)

http://youtu.be/gGc2qz_gFoo

Elenco blog personale