domenica 13 dicembre 2015

Tumbalalaika, una canzone d’amore di origine russa ebraica, il cui titolo significa “Il suono della Balalaika”. Fanciulla , dimmi di nuovo cosa può crescere senza pioggia? cosa può ardere per molti anni? cosa può bramare e piangere senza lacrime? Giovane sprovveduto, perché domandare ancora? E' la pietra che può crescere senza pioggia. E' l'Amore che può ardere per molti e lunghi anni. Ed è il cuore che può agognare e piangere senza lacrime.

LA MAGIA DELLA MUSICA KLEZMER

Due anni fa, durante un viaggio nella splendida Cracovia, visitando il quartiere ebraico della città, capitai davanti alla Sinagoga di Isacco e fui attratto da una locandina che annunciava un concerto di musica Klezmer. Non ne avevo mai ascoltato uno dal vivo, a parte i brani presentati da Moni Ovadia nei suoi spettacoli, ed entrai senza esitazioni. Fu così che conobbi il Klezmer Jazz quartet Tempero, una band di quattro giovani musicisti che per quasi due ore, nell'ambiente spoglio e solenne della Sinagoga, incantò il pubblico presente con pezzi della tradizione ebraica rivisitati in chiave moderna.
Questo video raccoglie tre brani tra i più conosciuti del repertorio Klezmer. 
Il primo è Tumbalalaika, una canzone d’amore di origine russa ebraica, il cui titolo significa “Il suono della Balalaika”.

Fanciulla , dimmi di nuovo 
cosa può crescere senza pioggia?
cosa può ardere per molti anni?
cosa può bramare e piangere senza lacrime?
Giovane sprovveduto, perché domandare ancora?
E' la pietra che può crescere senza pioggia.
E' l'Amore che può ardere per molti e lunghi anni.
Ed è il cuore che può agognare e piangere senza lacrime.

Il secondo brano è la celeberrima Hava Nagila (Rallegriamoci), ispirata ad una melodia popolare ucraina della Bucovina, composta dal musicista Abraham Zevi Idelsohn nel 1918 per celebrare la vittoria inglese in Palestina.
Il terzo brano, Shalom Aleichem (La pace sia con voi) è un brano liturgico di origine antichissima, composta da un ignoto cabalista di Safed all’inizio del 17° secolo e tuttora cantata ogni venerdì dopo la preghiera.

Video: 
https://www.facebook.com/paolo.castelletti.1/videos/10205864662030794/




Elenco blog personale