martedì 18 febbraio 2014

Cortàzar. «La virgola è la porta girevole del pensiero». E fece questo esempio: «Se l'uomo sapesse realmente il valore che ha la donna andrebbe a quattro zampe alla sua ricerca». Se sei donna, certamente metteresti la virgola dopo la parola «donna»; se sei uomo, la metteresti dopo la parola «ha».

Prima di parlare..mettiamoci d’accordo sul significato delle parole...
Marco Tullio Cicerone


Il forse.. è la parola più bella del vocabolario italiano, perché apre delle possibilità, non certezze.
Perché non cerca la fine, ma va verso l’infinito.
Giacomo Leopardi


Il dittatore
Un punto piccoletto,
superbioso e iracondo,
“Dopo di me” gridava
“varrà la fine del mondo!”.
Le parole protestarono:
“Ma che grilli ha pel capo?
Si crede un Punto-e-basta,
e non è che un Punto-e-a-capo”
Tutto solo a mezza pagina
lo piantarono in asso
e il mondo continuò
una riga più in basso.
Gianni Rodari

C'era una volta un lago, e uno scolaro
un po' somaro, un po' mago,
con un piccolo apostrofo
lo trasformò in un ago.
"Oh, guarda, guarda -
la gente diceva
- l'ago di Garda!"
"Un ago importante:
è segnato perfino sull'atlante".
"Dicono che è pescoso.
Il fatto è misterioso:
dove staranno i pesci, nella cruna?"
"E dove si specchierà la luna?"
"Sulla punta si pungerà,
si farà male..."
"Ho letto che ci naviga un battello".
"Sarà piuttosto un ditale".
Da tante critiche punto sul vivo
mago distratto cancellò l'errore,
ma lo fece con tanta furia
che per colmo d'ingiuria,
si rovesciò l'inchiostro
formando un lago nero e senza apostrofo.
Gianni Rodari. L'ago di Garda


Cortàzar. «La virgola è la porta girevole del pensiero». E fece questo esempio: «Se l'uomo sapesse realmente il valore che ha la donna andrebbe a quattro zampe alla sua ricerca». Se sei donna, certamente metteresti la virgola dopo la parola «donna»; se sei uomo, la metteresti dopo la parola «ha».


Sono stato tutta la mattina per aggiungere una virgola, e nel pomeriggio l'ho tolta.
Oscar Wilde


Salviamo la virgola porta del pensiero
Umberto Maccioni


A PROPOSITO della inutilità della virgola, non la pensava così il poeta e scrittore argentino Julio Cortàzar che scrisse: «La virgola è la porta girevole del pensiero». E fece questo esempio:
«Se l'uomo sapesse realmente il valore che ha la donna andrebbe a quattro zampe alla sua ricerca». Se sei donna, certamente metteresti la virgola dopo la parola «donna»; se sei uomo, la metteresti dopo la parola «ha».




Essendo la porta girevole del pensiero va sicuramente dopo "donna"!!! 
Bellissima dimostrazione del cambio di senso.




Fosse solo la virgola!!! Il fatto è che leggendo (uso di proposito questo verbo) su f.b. si vedono tanti e poi tanti errori di ortografia e di grammatica, che c'è da rabbrividire...L'uso di GLI al posto di loro, i congiuntivi sbagliati... e via di questo passo. Si suppone che chi scrive su f.b, almeno le scuole elementari le abbia frequentate, o no?




come la vecchia ordinanza che diceva : " In questa fontana è vietato lavare il sindaco"




esemplare esempio di, come una "virgola", può totalmente cambiare il significato di una frase.




Forte sta' virgola che po' cambia' er senso de na' frase!!!!!!!!!



Può una virgola cambiare il futuro?

Un oracolo ambiguo (per mantenersi comodamente nel vago) e l'importanza della punteggiatura: 
quando una virgola può diventare davvero questione di vita o di morte.
Alla grotta della celebre Sibilla di Cuma si accede tramite un dromos: una galleria a forma trapezoidale con bracci di areazione e di luce laterali, e con tre cistene nelle quali, dice la leggenda, la Sibilla si bagnava. 
In fondo v'è la stanza oracolare.
Dalla Sibilla si recavano anche i soldati prossimi a partire per la guerra, per essi la Sibilla pronunciava sempre le stesse parole: "ibis et redibis non morieris in bello". Per modificare il vaticinio bastava che ella si soffermasse, oppure no, sulla parola NON. Ne scaturivano, così due diversi oracoli:

- ibis et redibis, non morieris in bello (andrai e ritornerai, non morirai in guerra)
- ibis et redibis non, morieris in bello (andrai e non ritornerai, morirai in guerra).

Anche se questo è una caso estremo, proprio della costruzione sintattica della lingua latina, anche nell'italiano corrente è importante usare correttamente la punteggiatura; a volte, si può modificare il senso della frase solo spostanto una virgola.

Elenco blog personale