sabato 22 febbraio 2014

Cave Canem!


Macò Compagnone:
Cave canem, letteralmente "Attenzione al cane"; viene usato spiritosamente al giorno d'oggi come cartello d'avviso all'ingresso delle abitazioni per dire appunto "attenti al cane".

La scritta deriva da un famoso mosaico richiamante il cave canem che si trova negli scavi archeologici di Pompei, sul pavimento d'ingresso della Casa del Poeta Tragico (Regio VI, Insula 8, n° 5); in un altro mosaico, privo di iscrizione, dove il cane è rappresentato alla catena presso una porta semi aperta è visibile sempre a Pompei all'ingresso della Casa di Paquio Proculo (Regio I, Insula 7, n° 1).

Cave canem
(da Pompei, al MANN)

Infine un mosaico molto conosciuto, ritrovato parimenti nella Casa di Orfeo, è conservato nel Museo archeologico nazionale di Napoli.


Raffaella Festugato:
a Napoli e a Pompei li ho visti tutti, sono meravigliosi! 5 anni fa erano anche, ancora, ben mantenuti. ora vedere Pompei è uno strazio.

Elenco blog personale