domenica 9 febbraio 2014

Santa Claus. I lapponi, ne mangiavano piccolissimi pezzi (non fare assolutamente una cavolata del genere, perché sono velenose), per provocarsi una specie di auto euforia; dalle visioni scaturite dal consumo di questi funghi, nasce infatti la leggenda delle renne volanti e di Santa Claus.. anche per il vestito,che richiama un pò l'aspetto ed il colore dell'amanita muscaria..



Passione Funghi & Tartufi:
A riconferma del concetto espresso nella foto precedente pubblicata... 
Ecco un gruppo di "traditrici spie" che nasconde un gustoso e carnoso prigioniero!
Vi è mai capitato?







I lapponi, ne mangiavano piccolissimi pezzi (non fare assolutamente una cavolata del genere, perché sono velenose), per provocarsi una specie di auto euforia; dalle visioni scaturite dal consumo di questi funghi, nasce infatti la leggenda delle renne volanti e di Santa Claus.. anche per il vestito,che richiama un pò l'aspetto ed il colore dell'amanita muscaria..



si per drogarti hanno effetti allucinogeni, ci sono degli incoscienti che la consumano, priva di cuticola, bollita poi messa in salamoia, basta uno di questi passaggi fatto male .... vale la pena rischiare ??



Un fungo per essere mortale, ne va mangiato almeno 20 grammi, pertanto le spore non sono sufficienti!



Indicano un terreno adatto e prospero per molti fattori in comune....[...]



Noi li chiamiamo "segnabrise".
Se ci sono loro, nelle vicinanze ci sono anche i porcini



si trovano a settembre e io il porcino che ho trovato attaccato l'ho preso e me lo sono mangiato e sono ancora viva, non si contaminano. Comunque è vero. dove nascono le amaniti nascono anche i funghi porcini, ma le spie dei porcini non sono le amaniti ma un altro tipo di fungo: amanita pantherina.



forse parli di Clitopilus prunulus, buon commestibile... comunque i segnabrise sono tre: 
la muscaria, il prunulus, e il Calciporus piperatus




Ho sentito di questa simbiosi, ma non mi è mai capitato di vedere un porcino in questo contesto, forse perché altre persone lo avevano già raccolto!!!



Un mio trucco quando vado a porcini, prima cerco la Muscaria è più facile da vedere! Poi cerco nelle vicinanze, aguzzo gli occhi e tò un bel porcinotto, a volte capita.



L'idea mia é che la stessa muscaria predilige l'habitat dei porcini, non necessariamente si trovano, cmq più volte anche spesso me li trovo vicini come marito e moglie.



NON ce alcun problema di contaminazione, ne se lo cogliamo, ne se lo mettiamo nel cesto con specie tossiche (le spore non sono tossiche). Altresi possiamo aver problemi se frammenti di carne di amanita, magari rotti nel cesto finiscono per errore in padella, ma son possibilità remote e si tratterebbe comunque di quantità insiglificanti. A quel tale che afferma di mangiarla come ha già fatto più volte con altri funghi ricordo che siamo su una pagina pubblica gestita da micologi esperti specializzati e autori di libri internazionali, ebbene, alla prossima che sento vengo a casa sua e gliene preparo una intera tavolata: ma si può essete cosi scellerati e superficiali?



I porcini non sono e non possono essere contaminati dalle amanite, condividono lo stesso luogo ma sicuramente non diventano velenosi a loro volta, discorso diverso è metterli assieme nella cesta, allora si che possono diventare pericolosi per il rilascio delle spore, a me è capitato di incontrare gente che mi faceva vedere se conoscevo il loro raccolto e vedere nel cesto phalloide muscaria e porcini tutti insieme,gli ho distrutto tutti i funghi e loro allibiti mi hanno dato del matto,ho solo risposto che se avessero mangiato quei funghi avrebbero potuto morire.



Caro Marco, Passione Funghi & Tartufi ha ragione, perlomeno così ho sempre saputo anche io, dopo che, esattamente 20 anni fa, ho scoperto che le spore non sono tossiche, velenose o mortali; sono le sostanze prodotte dal metabolismo dei carpofori che andiamo ad ingerire che lo sono; quindi è importante che i funghi vengano trasportati in ceste rigide; appunto per evitare di mescolare frammenti di funghi velenosi con funghi commestibili e per evitare che accada, come durante il trasporto in buste di plastica, che i processi di alterazione e marcescenza, assolutamente naturali, vengano accelerati, trasformando un qualsiasi alimento da commestibile a tossico.


Elenco blog personale