lunedì 2 luglio 2012

Luigi Pirandello. Non ti tracciar vie da seguire, figliuolo mio; né abitudini, né doveri; va’, va’, muoviti sempre; scròllati di tratto in tratto d’addosso ogni incrostatura di concetti




Non ti tracciar vie da seguire, figliuolo mio; né abitudini, né doveri; va’, va’, muoviti sempre; scròllati di tratto in tratto d’addosso ogni incrostatura di concetti; cerca il tuo piacere e non temere il giudizio degli altri e neanche il tuo, che puoi stimar giusto oggi e falso domani
Luigi Pirandello



Maria Clara Di Gioia:
 il nostro giudizio può essere più duro di quello degli altri...

Quando saremo liberi dal giudizio, e quindi liberi dal nostro Ego, potremo librarci nell'etere della nostra Anima.....




Elenco blog personale