domenica 8 luglio 2012

Il Talmud. Non vediamo le cose come sono; le vediamo come siamo


Chi salva una vita salva tutta l‘umanità
Talmud


Non vediamo le cose come sono; le vediamo come siamo
 Il Talmud


L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni, e così noi vediamo magia e bellezza in loro: ma bellezza e magia, in realtà, sono in noi
Kahlil Gibran


«…nonostante il fatto che non capiscano cosa studiano, per merito del desiderio e dell’intensa voglia di capire quello che leggono, risvegliano su di loro le Luci che circondano la loro anima… Perciò anche quando gli mancano ancora i vasi e la persona si occupa di questa saggezza, rammentando i nomi delle luci e dei vasi che gli appartengono riguardo la sua anima, subito le Luci circostanti si diffondono su di lui in una certa misura…»
Baal ha-Sulam “Introduzione al Talmud delle Dieci Sfiròt”.



La realtà viene percepita dai sensi ed elaborata dalla mente attraverso il filtro di esperienze, opinioni, pregiudizi, preferenze. Quindi ciò che comunemente chiamiamo realtà è una elaborazione intellettuale, soggettiva, una diapositiva personale. La realtà oggettiva è prima e oltre l’elaborazione mentale. “Noi non vediamo le cose come sono, noi le vediamo come siamo” '' Talmud''




Fenomenologia...


 



Elenco blog personale