lunedì 30 luglio 2012

Oliver Cromwell. Discorso ai Parlamentari. IN NOME DI DIO ANDATEVENE!

discorso di Oliver Cromwell ai parlamentari, 1653.
IN NOME DI DIO ANDATEVENE!
Voi siete un gruppo fazioso, nemici del buon governo, banda di miserabili mercenari, scambiereste il vostro Paese con Esaù per un piatto di lenticchie; come Giuda, tradireste il vostro Dio per pochi spiccioli. Avete conservato almeno una virtù? C'è almeno un vizio che non avete preso? Il mio cavallo crede più di voi; l'oro è il vostro Dio; chi fra voi non baratterebbe la propria coscienza in cambio di soldi? E' rimasto qualcuno a cui almeno interessa il bene della Repubblica? Siete diventati intollerabilmente odiosi per l'intera nazione; il popolo vi aveva scelto per riparare le ingiustizie, siete voi ora l'ingiustizia! Ora basta! Portate via la vostra chicaglieria luccicante e chiudete le porte a chiave. In nome di Dio, andatevene!!




 ‎Accaddeoggi‬. Il 30 gennaio 1649 Carlo I di Inghilterra viene decapitato. 
È il primo re a essere giustiziato. La sua uccisione, che segna l'inizio della Repubblica di Oliver Cromwell (nell'immagine, con la testa di Carlo), è il primo attacco della Storia contro la sacralità della monarchia.
La Chiesa Anglicana proclamò Carlo I santo e, ancora oggi, la sua commemorazione cade proprio il 30 gennaio.



Quella della rivoluzione inglese è una pagina di storia delle più importanti, che HA PORTATO IN EPOCA PRECOCISSIMA A UN PASSO VERSO LA LIBERAZIONE DAI POTERI FORTI, con un compromesso verso quelli feudali. Interessante anche la storia del MOVIMENTO RIVOLUZIONARIO DEI DIGGERS

http://ita.anarchopedia.org/Diggers:
“I Diggers (zappatori, scavatori) sono stati un movimento cristiano fondato in Gran Bretagna da Gerrard Winstanley nel 1649. Ispirati da alcuni principi comunitaristici presenti nella Bibbia, questo movimento occupava le terre pubbliche per impedirne la privatizzazione e vi istituiva delle comunità di stampo comunista libertario. La più nota di queste "comuni" fu quella del Surrey, nata a Saint George’s Hill e poi trasferita a Little Heath (entrambe nei pressi di Cobham). […]

Nel suo The New Law of Righteousness (1649), Gerrard Winstanley riferisce che QUALCHE TEMPO PRIMA, DURANTE UNA TRANCE MISTICA, AVEVA SENTITO LA VOCE DI DIO DIRGLI: «LAVORATE INSIEME. MANGIATE IL PANE INSIEME». DI CONSEGUENZA PRESE LA DECISIONE DI DIFFONDERE IL MESSAGGIO DIVINO CON LA STAMPA, LA PAROLA E L’AZIONE DIRETTA:
il 1º aprile 1649, INSIEME AD ALCUNI UOMINI DEI DINTORNI E AD UN EX SOLDATO DI NOME WILLIAM EVERARD, WINSTANLEY SI MISE A COLTIVARE IN COMUNE LE TERRE DI SAINT GEORGE’S HILL (A COBHAM, NELLA CONTEA DEL SURREY). NACQUE COSÌ LA COMUNITÀ DEI DIGGERS (ZAPPATORI).
LA NOTIZIA DELL’OCCUPAZIONE GIUNSE AL GENERALE FAIRFAX, IL QUALE VENNE PERÒ RASSICURATO DAI SUOI INFORMATORI CHE DIPINSERO GERRARD WINSTANLEY COME UN PAZZO. Il 20 aprile Everard e Winstanley si presentarono da Fairfax per sostenere la causa degli zappatori. In base al loro principio egualitaristico cristiano (tutti gli uomini sono fratelli in quanto figli di Dio), I DUE RIFIUTARONO DI TOGLIERSI IL CAPPELLO IN SEGNO DI DEFERENZA VERSO IL GENERALE, al quale poi spiegarono dettagliatamente le ragioni delle loro azioni.

Gerrard Winstanley, fondatore dei Diggers.
Winstanley evidentemente non era un pazzo, al contrario era molto convinto di quel che faceva.
Ciò SUSCITÒ LA VIVA PREOCCUPAZIONE DEI POSSIDENTI TERRIERI CHE SENTIVANO MINACCIATE LE LORO PROPRIETÀ E RICCHEZZE. PER QUESTO LA COMUNITÀ DEI DIGGERS RICEVERÀ MOLTI ATTACCHI VANDALICI, VERBALI E SOPRATTUTTO GIUDIZIARI: All’inizio di giugno i diggers del Surrey pubblicarono un altro opuscolo, A Declaration from the Poor Oppressed People of England, nel quale SI SCAGLIAVANO CONTRO I PROPRIETARI TERRIERI CHE VOLEVANO IMPEDIRE, IN QUALUNQUE MODO, L’USO COLLETTIVO DEI BOSCHI E DELLE TERRE COMUNI PER AVERNE UN USO PRIVATISTICO. Il libello era stato firmato a Gerrard Winstanley e da altre 44 persone, ma tra queste mancava William Everard che, secondo quanto raccontarono alcuni giornali dei tempi (ma alcuni studiosi pensano che facessero confusione con un altro Everard), aveva lasciato Cobham per unirsi ai soldati LEVELLER, che si erano ammutinati e che poi saranno sconfitti a Burford il 14 maggio. In seguito, per evitare possibili controversie, i diggers evitarono di tagliare le piante che crescevano nelle terre comuni (riportato nell’opuscolo An Humble Request), pur ribadendo che queste appartenevano alla collettività. [...]
Dopo quattro cause legali avviate il 23 giugno contro alcuni diggers (Winstanley, John Barker, Thomas Star, Henry Bickerstaff) (la loro pubblica difesa fu diffusa in due opuscoli intitolati An Appeal to the House of Commons e A Watch-word to the City of London and the Armie), NONOSTANTE LA STRENUA DIFESA DEI QUATTRO CHE NON FECERO RICORSO AD ALCUN AVVOCATO, BICKERSTAFF FU ARRESTATO E A WINSTANLEY GLI FURONO SEQUESTRATI ALCUNI BOVINI CHE AVEVA IN AFFIDAMENTO. [...]
Non terminando le persecuzioni, durante l'inizio estate del 1650, i Diggers gettarono la spugna decidendo di abbandonare l'area del Surrey. […]

Il lascito dei Diggers
Hanno probabilmente ispirato le comunità evangeliche che si sono sviluppate nel Nord America durante il XVII, XVIII (i Fratelli di Moravia), XIX secolo (Shakers) e all'inizio del XX secolo (Mennoniti). LA BALLATA DIGGERS SONG, SCRITTA DA GERRARD WINSTANLEY, È STATA RIPRESA PIÙ VOLTE DA DIVERSI ARTISTI, in particolare nel 1985 fu Billy Bragg a darle nuovo lustro. Un collettivo contro-culturale anarchico di San Francisco, attivo tra il 1966 e il 1968, portò il medesimo nome. [...]

The Diggers (also known as "Levellers and Diggers") is a 17th century ballad, in terms of content a protest song concerned with land rights, inspired by the Diggers movement, composed by Gerrard Winstanley. The lyrics were published in 1894 by the Camden Society. It is sung to a version of the family of tunes later used for Jack Hall, Captain Kidd and Admiral John Benbow, which according to Palmer was first printed in 1714.

A modernized version of the song called "The World Turned Upside Down" (not to be confused with the 17th century ballad of the same title) was composed by Leon Rosselson in 1975, taken into the charts in 1985 by Billy Bragg and also performed by John McCutcheon, Oysterband, Dick Gaughan, Karan Casey, Chumbawamba (the version on the EP Timebomb - the song by the same name on English Rebel Songs is not the 'In 1649' one), Attila the Stockbroker, Maggie Holland, Chris Foster, and The Bradleys among others.

The Diggers Song
You noble diggers all stand up now, stand up now
You noble diggers all stand up now
The wasteland to maintain sin (?) cavaliers by name
Your digging does maintain and persons all defame
Stand up now, stand up now
Your houses they pull down stand up now, stand up now
Your houses they pull down, stand up now
Your houses they pull down to fright your men in town
But the gentry must come down and the poor shall wear the crown
Stand up now diggers all
With spades and hoes and plows stand up now, stand up now
With spades and hoes and plows, stand up now
Your freedom to uphold sin (?) cavaliers are bold
To kill you if they could and rights from you to hold
Stand up now diggers all
The gentry are all round stand up now, stand up now
The gentry are all round stand up now
The gentry are all round on each side the are found
Their wisdom so profound to cheat us of our ground
Stand up now stand up now
The clergy they come in stand up now, stand up now
The clergy they come in stand up now
The clergy they come in and say it is a sin 
That we should now begin our freedom for to win
Stand up now diggers all
The lawyers they conjoin stand up now stand up now
The lawyers they conjoin stand up now
To rescue they advise, such fury they devise, the devil in them lies
And hath blinded both their eyes
Stand up now, stand up now
'Gainst lawyers and 'gainst priests stand up now stand up now
'Gainst lawyers and 'gainst priests stand up now
For tyrants they are both, even flat against their oath
To grant us they are loathe free meat and drink and cloth
Stand up now diggers all
The club is all their law, stand up now stand up now
The club is all their law, stand up now
The club is all their law, to keep all men in awe
That they no vision saw to maintain such a law
Stand up now diggers all !

http://youtu.be/dJYUz31i_Go



Elenco blog personale