sabato 28 luglio 2012

Erri Saputo. Chi s'accontenta rode. Le divisioni nascono quando il male minore viene rappresentato come il bene maggiore, quando il meno peggio viene vestito da meglio assoluto, quando per comodità, rassegnazione e pigrizia morale si sceglie di narcotizzare il senso critico






Le divisioni nascono quando il male minore viene rappresentato come il bene maggiore, quando il meno peggio viene vestito da meglio assoluto, quando per comodità, rassegnazione e pigrizia morale si sceglie di narcotizzare il senso critico che permetterebbe di discernere gli inganni di nuova fabbricazione dalle speranze stagionate. C'è chi getta sul piatto tutto perchè, seduto al tavolo, ha ordinato una gazzosa ma gli hanno portato acqua di pozzo con l'idrolitina, e fa finta che sia ciò che voleva perchè ha sete. E quando sarà seduto da solo a dialogare con la dissenteria fingerà di star bene, stringendo nella mano lo scontrino salatissimo per evitare che finisca in mano a chi poi, per quell'inganno, potrà farsi beffe della sua poca voglia di combattere abbigliata da rivoluzione serva"
Erri Saputo, "Chi s'accontenta rode" - Tepareva Editor


Elisabetta Savino:
acutissima descrizione del quieto vivere e dell'accontentarsi pur di non. Terribilmente reale, e realmente terribile.


Elenco blog personale