venerdì 13 aprile 2012

Paolo Borsellino. Non sono né un eroe né un kamikaze, ma una persona come tante altre. Temo la fine perché la vedo come una cosa misteriosa, non so quello che succederà nell’aldilà. Ma l’importante è che sia il coraggio a prendere il sopravvento. Se non fosse per il dolore di lasciare la mia famiglia, potrei anche morire sereno


Non sono né un eroe né un kamikaze, ma una persona come tante altre. Temo la fine perché la vedo come una cosa misteriosa, non so quello che succederà nell’aldilà. Ma l’importante è che sia il coraggio a prendere il sopravvento. Se non fosse per il dolore di lasciare la mia famiglia, potrei anche morire sereno

Paolo Borsellino



chissà xchè alla chiesa non viene in mente di fare santi questi EROI del nostro tempo ........



 Coraggio da ammirare, contro vigliacchi che tuttora predicano la morale. Nessun dubbio che stiano tramando per sfuggire allla giustizia, anche con altre vittime. Ormai supponiamo chi sono, mancano solo prove legali. Le avremo con mandato di cattura internazionale per, residenti su suolo italiano

questi sono uomini da prendere in esempio nelle vita persone,che per un ideale hanno perso la vita,quell'ideale era cambiare il mondo cosa assurda credete...ma mai assurda come quella di non provarci con tutte le tue forze a farlo, che questi uomini siano d'esempio per tutti noi.. [...]


Mimmo Xasthur Valentino:
Gente come Paolo Borsellino sono dio per me e non quell'essere inesistente che molti religiosi predicano compreso i mafiosi che hanno anche le immaginette sante nelle loro case!!!


Michele Palmieri:
unico insieme a FALCONE quando li avete uccisi sieti saliti al potere e non siete piu scesci bastardi.






Elenco blog personale