sabato 14 aprile 2012

Osho. Puoi amare solo quando sei felice dentro di te. L'amore non può venir aggiunto dall'esterno. Non è un indumento che puoi indossare.

Puoi amare solo quando sei felice dentro di te.
L'amore non può venir aggiunto dall'esterno.
Non è un indumento che puoi indossare.
Osho


La gente si sente sola, ha bisogno di qualcuno che riempia la propria solitudine. Questo è ciò che le persone chiamano "amore". Desideri la compagnia della donna per colmare il tuo vuoto interiore; vuoi riempirlo con la sua presenza. Lei desidera la stessa cosa: state cercando di usarvi a vicenda. Certo, l'amore autentico è possibile, ma solo quando non hai bisogno di nessuno: questo è il problema. L'amore è possibile quando non hai bisogno di nessuno, sei autosufficiente e riesci a essere immensamente felice ed estatico da solo. Quando sarai davvero estatico dentro di te, non vorrai usare nessuno, desidererai solo condividere. Possiederai così tanto, ti sentirai così traboccante che cercherai qualcuno con cui condividere. E proverai gratitudine perché qualcuno è stato pronto a ricevere
Osho Rajneesh


Io insegno l’amore per se stessi. Ma ricorda, amore per se stessi non significa orgoglio egocentrico, niente affatto, significa esattamente l’opposto. La persona che ama se stessa scopre che in lei non esiste alcun séL’amore dissolve sempre il sé
questo è uno dei segreti alchemici che dev’essere compreso, appreso, sperimentato. 
L’amore dissolve sempre il sé. Ogni volta che ami, il sé scompare.
Osho Rajneesh


Ogni volta che ci attacchiamo a qualcuno o a qualcosa, in un modo o nell'altro evitiamo di guardare noi stessi. Di fatto, il bisogno di attaccarsi a qualcuno o a qualcosa è un trucco per sfuggire a se stessi. E più l'altro diventa importante per noi, più lo consideriamo il centro della nostra vita. più noi ci emarginiamo alla periferia. Per tutta la vita continuiamo a rimanere centrati sull'altro. In questo modo il tuo Sè non diventerà mai il tuo centro.
Osho Rajneesh 


Ci sono due tipi di amore.  L’”amore-bisogno” e l’”amore-dono”.
L’ ”amore-bisogno” o l’ ”amore-carenza” dipende dall’altro, è amore immaturo. 
Tu usi l’altro, lo usi come un mezzo: sfrutti, manipoli, domini. In questo modo l’altro è reso succube, viene praticamente distrutto; ma anche l’altro fa esattamente la stessa cosa: 
tenta di manipolarti, di dominarti, di possederti, di usarti. 
L’uomo matura nel momento in cui comincia ad amare piuttosto che ad avere bisogno. Comincia a traboccare a condividere, comincia a donare. La differenza è fondamentale.
Nel primo caso ciò che importa è avere di più; nel secondo, l’importante è come donare sempre di più e incondizionatamente. Questo significa crescita, è l’inizio della maturità.
Una persona matura dà. Solo una persona matura può dare, perché solo una persona matura può avere. In questo caso l’amore non è dipendente, e tu puoi amare che l’altro ci sia o no.
In questo caso l’amore non è una relazione, è uno stato dell’essere.
Osho


La capacità di stare soli è la capacità di amare. Potrebbe sembrarti paradossale, ma non lo è. È una verità esistenziale: solo coloro che sono capaci di stare soli sono capaci di amare, di condividere, di arrivare fino all'essenza più intima di una persona: senza possederla e senza diventarne dipendenti, senza ridurla a una cosa e senza dipendere da lei, senza esserne assuefatti.
Osho Rajneesh





Una giovane donna e un uomo si innamorarono e, come accade sempre, volevano sposarsi subito.
La donna pose solo una condizione…era molto istruita, molto sofisticata, molto ricca.
E l’uomo le disse: “Accetto qualsiasi tua condizione, ma non posso vivere senza di te”.
Lei replicò: “Prima di tutto ascolta la mia condizione, poi pensaci. Non è una condizione qualsiasi…
non dovremo vivere nella stessa casa. Io possiedo una grandissima proprietà e un lago bellissimo circondato da alberi, giardini e prati: ti farò costruire una casa sull’ altra sponda, proprio di fronte a quella in cui vivo io”.
L’uomo commentò: “Ma così che senso ha sposarsi?”
La donna spiegò: “Sposarsi non significa distruggersi a vicenda. Io ti dono uno spazio tuo, e conservo il mio. Una volta ogni tanto, camminando in giardino potremo incontrarci. Una volta ogni tanto mentre andiamo in barca sul lago, potremo incontrarci…per caso! Oppure ogni tanto potrò invitarti a prendere un tè da me, oppure tu potrai invitare me”.
L’uomo disse: “Questa idea è semplicemente assurda!”
Al che la donna concluse: “Allora puoi scordarti il matrimonio”.
Questa è la sola idea giusta, solo così il nostro amore potrà continuare a crescere, perchè noi resteremo sempre freschi agli occhi dell’altra; non ci daremo per scontati…io conserverò il diritto di rifiutare un tuo invito, e tu conserverai la libertà di rifiutare il mio: in nessun modo le nostre libertà verranno intaccate. E tra queste due libertà cresce lo splendido fenomeno dell’amore.
Tratto da “Con te e senza di te” di Osho che cita “Akhari Kavita” (L’ultimo poema) di Rabindranath Tagore




 lei ha posto solo una condizione, incondizionabile, in cui emergono il suo bisogno di controllare e la paura di legarsi, l'autore avrà scritto una metafora su come dovrebbe essere un rapporto normale, ogni giorno il primo giorno.....




 Questo post può essere totalmente ribaltato.Si potrebbe dire,che l'amore di questo uomo è viziato da molti limiti.L'incapacità di amare senza possedere .Non c'è un modo giusto d'amare. Sinceramente,io sto molto bene da sola,e se il mio uomo mi ponesse questa condizione (che condizione non vedo) credo che saprei portarla a termine,non mi sentirei ferita...l'amore per me non ha limiti o preconcetti...





orrendo! tutto troppo costruito, freddo e distante...



no, non sono d'accordo matrimonio significa con dividere la vita di tutti i giorni conoscere profondamente la persona che ti sta vicino, accettare ognuno i difetti dell'altro e giorno dopo giorno arricchirci della presenza dell'altro. Questa donna la definisco egoista e infantile incapace di condivisione e quindi che rimanga single.

è incredibile il rifiuto di quell'uomo... l'infantile mi sembra lui!!!!


anche decidere di stare insieme a una persona tutta la vita insieme può essere egoistico.





è vero, ma stare sempre soli per tanto tempo può disfarti dentro


Vero....restare ogni tanto da soli ci creiamo la possibilità di restare da soli con il nostro essere più profondo......esplorare ciò che siamo


Condivido in pieno. L'amore non dovrebbe essere un sentimento di cui abbiamo bisogno o di cui ha bisogno il nostro partner. Aver bisogno di essere amati o amare presuppone una necessità che rende l'altro un mezzo per ottenere il nostro scopo di stare bene. Solo chi non teme di stare solo e quindi non ha questo bisogno di avere sempre qualcuno accanto lo rende libero. Libero di amare profondamente e veramente l'altra persona, non per necessità o per bisogno ma perché E' quella persona. Semplicemente.















Elenco blog personale