mercoledì 1 agosto 2012

Vasilij Rozanof. Foglie cadute. La vita sorge da "equilibri instabili".

Vasilij Rozanof Foglie cadute
La vita sorge da "equilibri instabili".
Se ci fosse dappertutto stabilità, non ci sarebbe vita.
Ma l'instabilità è angoscia, disagio, pericolo.
E di essa vive il mondo, per sempre inquieto.
Di qui la scempiaggine di queste "Città del Sole",
di queste "Utopie", la cui essenza è una felicità perenne.
Ossia un "equilibrio stabile" definitivo.
Non così si fissa il "futuro", ma si segna la morte.

Riccardo Carlon. Citazioni letterarie poetiche e filosofiche

Elenco blog personale