mercoledì 4 ottobre 2017

TEMPORA METIMUR SONITU UMBRA PULVERE, ET UNDA NAM SONUS, ET LACRIMA PULVIS, ET UMBRA SUMUS ". “..Misuriamo le ore. Col suono e con l’ombra. Con la polvere e con l’onda. Perché noi stessi siamo polvere e ombra.”. Sebastiano Vassalli, “La Chimera”

Nel Comune di San Nazzaro Sesia sulla facciata, esposta ad Ovest, del Santuario della Madonna della Fontana, si trova un piccolo quadrante recentemente restaurato. Ad ore italiche e francesi, è però privo dello gnomone. Ha la linea equinoziale e quella meridiana "M", i simboli dei segni zodiacali del Cancro e del Capricorno, la data di costruzione, 1770, e un motto latino difficile da interpretare: " 

TEMPORA METIMUR 
SONITU UMBRA PULVERE, 
ET UNDA NAM SONUS, 
ET LACRIMA PULVIS, 
ET UMBRA SUMUS ". 
“..Misuriamo le ore. 
Col suono e con l’ombra. 
Con la polvere e con l’onda. 
Perché noi stessi siamo polvere e ombra.”. 
Sebastiano Vassalli, “La Chimera”,
descrive questo orologio solare e dà la traduzione.



I colori sono marrone scuro su fondo beige. Non abbiamo trovato nessuna informazione sulla scritta “A Campana” riportata sulla parte superiore del quadrante (potrebbe essere il nome dell’autore oppure, poiché si trova sopra la linea meridiana, indicare che devono essere suonate le campane quando l’ombra dello gnomone si proietta sulle ore 12, ma più probabilmente vuole significare che le ore italiche sono ore a campanile). Rilevazione: 1996.


Elenco blog personale