domenica 10 agosto 2014

Livia Drusilla. "ad gallinas albas" La villa di Livia è citata da Plinio, Svetonio e Cassio Dione. In particolare esiste anche una leggenda poetica: “…a Livia Drusilla…un’aquila lasciò cadere dall’alto in grembo…una gallina di straordinario candore che teneva nel becco un ramo di alloro con le sue bacche. Gli aruspici ingiunsero di allevare il volatile e la sua prole, di piantare il ramo e custodirlo religiosamente. Questo fu fatto nella villa dei Cesari che domina il fiume Tevere presso il IX miglio della Via Flaminia, che perciò è chiamata alle Galline; e ne nacque prodigiosamente un boschetto.” (Plin. nat. XV, 136-137).



"ad gallinas albas"
La villa di Livia è citata da Plinio, Svetonio e Cassio Dione. 
In particolare esiste anche una leggenda poetica:
“…a Livia Drusilla…un’aquila lasciò cadere dall’alto in grembo…una gallina di straordinario candore che teneva nel becco un ramo di alloro con le sue bacche. Gli aruspici ingiunsero di allevare il volatile e la sua prole, di piantare il ramo e custodirlo religiosamente. Questo fu fatto nella villa dei Cesari che domina il fiume Tevere presso il IX miglio della Via Flaminia, che perciò è chiamata alle Galline; e ne nacque prodigiosamente un boschetto.” 
(Plin. nat. XV, 136-137).



Quante volte l'ho vista! Ma preferisco la Villa della Farnesina esposta nello stesso museo, rende molto di più l'idea della casa romana e per prima adoro la sala con le pareti nere ed i rami d'edera che la decorano.

Il Triclinio
Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, Roma.


Elenco blog personale