lunedì 23 marzo 2015

Tyrannosaurus rex. Gli esperti, grazie all'identificazione di una proteina, hanno scoperto che uno dei più mastodontici animali della preistoria (vissuto tra 70 e 65 milioni di anni fa in America settentrionale), a livello molecolare non è l'antenato delle lucertole, come si è sempre ritenuto, ma dei polli e degli struzzi. La struttura molecolare di quella sua proteina, infatti, è analoga in tutto e per tutto a quella di un'identica proteina che è presente nei due pennuti, mentre è totalmente assente dalle contemporanee lucertole. "Ora siamo in grado di stabilire una fortissima relazione dal punto di vista evolutivo tra il dinosauro T.Rex e gli uccelli"

"E' nato prima l'uovo o la gallina? E' nato prima il Tyrannosaurus rex
Al vecchio paradosso oggi si dovrebbe rispondere così, almeno stando ad una ricerca condotta presso le università americane di Harvard e della North Carolina e pubblicata oggi su Science. 
Una notizia che mette sotto una luce nuova un pezzo dell'evoluzione (e l'innocuo pollo), ma che alcuni scienziati hanno accolto con scetticismo.

Gli esperti, grazie all'identificazione di una proteina, hanno scoperto che uno dei più mastodontici animali della preistoria (vissuto tra 70 e 65 milioni di anni fa in America settentrionale), a livello molecolare non è l'antenato delle lucertole, come si è sempre ritenuto, ma dei polli e degli struzzi. La struttura molecolare di quella sua proteina, infatti, è analoga in tutto e per tutto a quella di un'identica proteina che è presente nei due pennuti, mentre è totalmente assente dalle contemporanee lucertole.

"Ora siamo in grado di stabilire una fortissima relazione dal punto di vista evolutivo tra il dinosauro T.Rex e gli uccelli", ha spiegato John Asara, della Harvard medical School, precisando che per fare la ricerca è stato scelto un nuovo rispetto a quelli tradizionali. Gli scienziati non sono partiti tanto dalla struttura degli scheletri dei fossili a disposizione, ma dalla struttura molecolare delle proteine contenute in quelle ossa.

Che una proteina così vecchia possa essere trovata intatta nelle ossa di un fossile è elemento controverso, alcuni scienziati americani hanno definito "uno scherzo" questo nuovo approccio scientifico, ma la paleontologa molecolare Mary H. Schweitzer, della North Carolina State University, garantisce che la teoria è corretta. Ha spiegato di aver estratto intatta quella proteina dalle ossa del dinosauro. "Non c'è alcuna traccia di contaminazione possibile - ha detto - e siamo certi che la nostra teoria evolutiva è corretta"."

Schweitzer Mary Higby, Suo Zhiyong, Avci Recep, Asara John M., Allen Mark A., Arce Fernando Teran, Horner John R. 2007. Analyses of Soft Tissue from Tyrannosaurus rex Suggest the Presence of Protein. In "Science", Vol. 316. no. 5822, pp. 277 – 280, 13 aprile 2007, DOI: 10.1126/science.1138709
Tratto da: http://www.repubblica.it/…/pol…/pollo-t-rex/pollo-t-rex.html






Elenco blog personale