lunedì 16 marzo 2015

Thomas Bernhard. Antichi maestri. È meglio leggere dodici righe di un libro con la massima intensità e penetrarne, possiamo dire, il senso profondo, piuttosto che leggere tutto il libro ‘come il lettore normale’, che alla fine conosce il libro che ha letto come uno che viaggia in aereo conosce il paese che sorvola. Non ne percepisce neppure i contorni. Così oggi tutti quanti leggono ogni cosa a vol d’uccello, leggono tutto e non conoscono niente.


“È meglio leggere dodici righe di un libro con la massima intensità e penetrarne, possiamo dire, il senso profondo, piuttosto che leggere tutto il libro ‘come il lettore normale’, che alla fine conosce il libro che ha letto come uno che viaggia in aereo conosce il paese che sorvola. Non ne percepisce neppure i contorni. Così oggi tutti quanti leggono ogni cosa a vol d’uccello, leggono tutto e non conoscono niente.”

Thomas Bernhard, “Antichi maestri. Commedia”, Adelphi,1993, p. 29
[Thomas Bernhard (1931-1989) è stato uno scrittore, drammaturgo, poeta e giornalista austriaco, tra i massimi autori della letteratura del '900 non solo di lingua tedesca.]




Elenco blog personale