lunedì 22 giugno 2015

PDP per allievi con BES


MODELLO PER LA PROGRAMMAZIONE DEL PEI

DI COSA SI TRATTA

Il PEI, Piano Educativo Individualizzato, è il documento nel quale vengono descritti gli interventi programmati ai  ni della realizzazione del diritto all ́educazione e all ́istruzione (art. 12, L. 104/92). Identi ca gli obiettivi di sviluppo, le attività, le metodologie, le facilitazioni, le risorse umane e materiali di supporto, i tempi e gli strumenti di veri ca, le modalità del lavoro di rete. Essendo parte integrante della programmazione educativo-didattica di classe, deve contenere nello specifico (http://www.istruzione.it/urp/alunni_disabili):

1)  finalità e obiettivi didattici e in particolare gli obiettivi educativi, di socializzazione e gli obiettivi di apprendimento riferiti alle diverse aree, perseguibili nell’anno anche in relazione alla programmazione di classe;

2) gli itinerari di lavoro (le attività specifiche);

3) i metodi, i materiali, i sussidi e le tecnologie con cui organizzare la proposta didattica, compresa l’organizzazione delle risorse (orari e organizzazione delle attività);

4) i criteri e i metodi di valutazione;

5) le forme di integrazione tra scuola ed extrascuola.

Il PEI è redatto annualmente, con revisioni durante l’anno scolastico (di norma a inizio e fine anno e, nei casi più complessi o severi, anche con una valutazione intermedia a metà anno scolastico), congiuntamente dagli operatori sanitari e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola, in collaborazione con i genitori.

© 2013 Giunti Scuola S.r.l. - Firenze

https://drive.google.com/file/d/0B3IDhUBnoux8OUFYUE5VR3NHaEE/view






Molto interessante: PDP per allievi con BES
L’USR Piemonte ha messo a disposizione degli utenti un modello di piano didattico personalizzato per gli allievi con bisogni educativi speciali,  con strategie di personalizzazione/individualizzazione

http://dida.orizzontescuola.it/sites/default/files/Modello%20PDP.pdf



Inclusività e bisogni educativi speciali 
E' un blog dedicato al mondo della disabilità e dei bisogni educativi speciali.
https://sostegnobes.wordpress.com/relazione-finale-h/


Alla fine dell’anno scolastico il docente di sostegno e i docenti del team formalizzano una relazione finale dalla quale si devono evincere i progressi fatti dall’alunno e le difficoltà incontrate, nonché gli obiettivi e le metodologie per grandi linee utilizzate.
Tale relazione diventerà bussola d’orientamento educativo-didattico per il nuovo anno scolastico.
Ecco un possibile schema:
https://sostegnobes.wordpress.com/relazione-finale-h/


Relazione finale H
LA RELAZIONE FINALE IN FAVORE DELL’ALUNNO/A DISABILE Alla fine dell'anno scolastico il docente di sostegno e i docenti del team formalizzano una relazione finale dalla quale si devono evincere i pr...





Relazione H non è un termine corretto. Sarà anche corto, ma non si può più usare. È la verifica finale della programmazione educativa individualizzata. Per alcuni è il quadro numero X del P.E.I. ...




Non è relazione finale ma reporter delle conmpetenze acquisite di quelle in emergenza da consolidare e potenziare e di quelli latenti da cercare di tirare fuori in un ottica di un percorso verticale da concludersi con il progetto di vita legato in modo trasversale alle attività riabilitative



Io la chiamerei relazione finale delle competenze, poi si sa che in ogni una si mettono le iniziali dello/a studente/studentessa e tutto ciò che si vuole evidenziare. Da insegnante di inglese, vi prego usate parole italiane.




Non mi sembra nulla di speciale o di nuovo, una tabella con le aree che conosciamo e che trattiamo in tutti i Pei ... Secondo me la relazione finale deve puntare soprattutto sui punti di debolezza non superati perché spesso conseguenti alla disabilità e sugli aspetti evolutivi... Ripetere tutti gli ambiti mi sembra un lavoro inutile, basta riguardarsi il Pei




Personalmente la redigo dal 1993, anno in cui ho iniziato a lavorare nel sostegno. La chiamiamo verifica del PEI. Quale novità?




Veramente questo modello lo usiamo per redigere pdf (profilo dinamico funzionale)!!! La relazione finale è più discorsiva!


RELAZIONE FINALE
in favore dell'alunno disabile

                                                                                                               Al Dirigente Scolastico
                                                                          ______________________________________



OGGETTO: relazione finale sul percorso educativo-didattico annuale dell'alunno/a con handicap


DATI RELATIVI ALL'ALUNNO
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


DIAGNOSI FUNZIONALE
____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


Con la presente l'Equipe Pedagogica, alla fine del'Anno Scolastico, intende rendere nota l'evoluzione dell'alunno/a con bisogni speciali in ogni area d'intervento.

Pertanto dopo aver esposto, come segue, l'analisi della situazione di partenza, si riportano gli
obiettivi formativi prefissati e i risultai raggiunti, nonché alcuni suggerimenti per il prossimo anno
scolastico.

Analisi della situazione di partenza
Nel primo periodo dell'anno scolastico (settembre/ottobre), i docenti del team hanno dedicato particolare attenzione all'osservazione e alla rilevazione delle capacità dell'allievo, rilevando quanto segue:

ASSE 1: COGNITIVO
1/A- Livello di sviluppo cognitivo
1/B - Strategie cognitive (funzionamento metacognitivo)

ASSE 2: AFFETTIVO-RELAZIONALE
2/A - Area del sé
2/B - Rapporto con gli altri
2/C - Motivazione al rapporto

ASSE 3: COMUNICAZIONALE
3/A- Mezzi privilegiati
3/B- Contenuti prevalenti
3/C- Modalità d'intervento

ASSE 4: LINGUISTICO
4/A - Comprensione (decodificazione)
4/B - Produzione
4/C - Funzionalità comunicative

ASSE 5: SENSORIALE E PERCETTIVO
5/A  -  Funzionalità   visiva   e   parametri percettivi
5/B - Funzionalità uditiva e parametri percettivi

ASSE 6: MOTORIO-PRASSICO
6/A-Motricita globale
6/B - Motricita fine
6/C - Prassie semplici e complesse

ASSE 7: NEURO-PSICOLOGICO
7/A- Capacità mnestiche
7/B - Capacità attentive
7/C - Organizzazione spazio-temporale


ASSE 8: dell'AUTONOMIA
8/A - Autonomia personale
8/B - Autonomia sociale

ASSE 9: dell'APPRENDIMENTO 
Competenze possedute dall'alunno/che cosa sa fare.

9/A - Lettura
_________________________________________________________________________________

9/B - Scrittura
_________________________________________________________________________________

9/C Comprensione
_______________________________________________________________________________

9/D Geografia
_________________________________________________________________________________

9/E Storia
___________________________________________________________________________

9/F Scienze
_________________________________________________________________________________

9/C - Calcolo
________________________________________________________________________





https://sostegnobes.wordpress.com/relazione-finale-h/
Lo schema è stato prodotto dalla prof .ssa Ada Vantaggiato 
(Docente specialista per il sostegno didattico).
Creative Common License: questo documento è pubblicato sotto licenza Creative Common License.
Tu sei libero di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest'opera alle seguenti condizioni:
• Attribuzione. Devi attribuire la paternità dell'opera (INCLUSIVITA' E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI - Prof.ssa Ada Vantaggiato -www.sostegnobes.wordpress.com).
• Non commerciale. Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.
• Non opere derivate. Non puoi alterare o trasformare quest'opera, nè usarla per crearne un'altra.
In ogni caso, puoi concordare col titolare (ada.vantag@gmail.com) dei diritti di utilizzo di quest'opera non consentiti da questa licenza. Questa licenza lascia impregiudicati i diritti morali.





Elenco blog personale