sabato 20 giugno 2015

Amori Filosofici. Amore Platonico Idealistico - Amore Aristotelico Logico - Amore Cartesiano Metodico - Amore Spinoziano Etico - Amore Hobbiano Tirannico - Amore Lockiano Liberale - Amore Rousseauano Selvaggio - Amore Kantiano Trascendente - Amore Hegeliano Dialettico - Amore Marxista Rivoluzionario - Amore Comtiano Positivo - Amore Nietzschiano al di là del bene e del male

Amori Filosofici.
Amore Platonico Idealistico - Amore Aristotelico Logico - Amore Cartesiano Metodico -
Amore Spinoziano Etico - Amore Hobbiano Tirannico - Amore Lockiano Liberale -
Amore Rousseauano Selvaggio - Amore Kantiano Trascendente - Amore Hegeliano Dialettico -
Amore Marxista Rivoluzionario - Amore Comtiano Positivo - Amore Nietzschiano al di là del bene e del male



Perchè l’amore finisce? I tipi di amore nella psicologia.
L’amore che vince tutti gli ostacoli è molto romantica, ma poco reale. 

Ci sono quattro fattori che a lungo andare tendono a minare un rapporto di coppia:

  • La disponibilità a cambiare in funzione delle esigenze dell’altro.
  • La disponibilità ad accettare le sue imperfezioni.
  • La comunanza di valori.
  • La condivisione.


E’importante fin dall’inizio sapere che cosa aspettarsi col tempo, avere aspettative realistiche circa quello che si potrà ottenere e quello che finirà con l’essere più importante a lungo andare. [...]

La coppia tradizionale spesso entra in crisi e può morire a motivo della forte contrattualità che sta al fondo di questa relazione: una sorta di tacito contratto che modella con forte direttività la relazione stessa.

Quali sono queste norme contrattuali implicite nella relazione tradizionale?
Possesso o proprietà del partner, in quanto reciprocamente vincolati nel “tu mi appartieni” . E’ una concezione tipicamente statica del rapporto, dove le tentazioni simbiotiche riaffiorano, mortificando in vario modo la realizzazione personale.

Negazione del proprio sé in quanto si finisce per sacrificare la propria identità personale: “Sono pronto a sacrificarmi per te, a rinunciare a questa mia esigenza a vantaggio della nostra unione”.
Chi si dispone a sacrificare la propria identità e il proprio bisogno di realizzazione, forse riuscirà a salvare formalmente la propria unione, ma preparerà l’atrofia dell’unione stessa. L’altro cresce non nella misura in cui l’uno si sacrifica, ma nella misura in cui si realizza nel rapporto stesso.

Comportamento rigidamente ispirato al ruolo. I compiti e le prestazioni varie sono predeterminate dagli stereotipi di mascolinità e femminilità.

La teoria tringolare dell’amore
Secondo la psicologia (teoria di Steberg), l’amore completo si basa su tre componenti fondamentali: l’impegno come componente cognitiva, l’intimità come componente emotiva e la passione come componente motivazionale dell’amore.
In questa prospettiva’amore può essere paragonato a un triangolo: quanto maggiori sono impegno-intimità-passione, tanto più grande è il triangolo e più intenso l’amore

In base alla combinazione dei tre diversi fattori scaturiscono possibili tipi di relazione.
l’assenza di amore, in questo caso tutte e tre le componenti mancano; è la situazione della grande maggioranza delle nostre relazioni personali, casuali o funzionali.

Simpatia, qui c’è solo l’intimità, in questo caso ci si riferisce ai sentimenti che si provano in una autentica amicizia e comporta cose come la vicinanza, il calore umano ma non i sentimenti forti della passione e dell’impegno.

L’infatuazione, questo succede quando c’è solo la passione . Quell’amore a prima vista che può nascere all’istante e svanire con la stessa rapidità. Vi interviene una intensa eccitazione fisiologica, ma senza intimità o impegno . La passione è come una droga, rapida a svilupparsi e rapida a spegnersi, brucia alla svelta e dopo un po’ non fa più l’effetto che si voleva: ci si abitua, arriva l’assuefazione.

L’amore vuoto, è un tipo di relazione dove l’impegno è privo di intimità e di passione: tutto quello che rimane è l’impegno a restare insieme. Un rapporto stagnante che si osserva talora in certe coppie sposate da molti anni: un tempo c’era l’intimità, ma ormai non si parlano più; c’era la passione, ma anche quella si è spenta da un pezzo.

L’amore romantico, è un tipo di relazione in cui intimità e  passione si combinano. Più di una infatuazione, è vicinanza e simpatia, con l’aggiunta dell’attrazione fisica e dell’eccitazione, ma senza l’impegno, come un’avventura estiva che si sa che finisce.

Amore fatuo, è un tipo di relazione che comporta la passione e l’impegno, ma senza intimità. E’ l’amore da fotoromanzo: i due si incontrano, dopo una settimana sono fidanzati, e dopo un mese si sposano. S’impegnano reciprocamente in base all’attrazione fisica. Poichè l’intimità ha bisogno di tempo per svilupparsi, manca il nucleo emotivo su cui può reggersi l’impegno. E’ un tipo d’amore che di solito non dà buon esito nel lungo periodo.

Sodalizio d’amore, è una relazione in cui vi è un rapporto d’intimità e impegno reciproco, ma senza passione. E’ come un’amicizia destinata a durare nel tempo. Quel tipo di amore che spesso si osserva nei matrimoni dove l’attrazione fisica è scomparsa.

E l’amore perfetto? Secondo la psicologia esiste e si verifica quando tutti e tre gli elementi si combinano in una relazione. È un’impresa difficile ma non impossibile.

Vorrei concludere con una frase tratta dallo straordinario film d’amore “Moulin Rouge”
La cosa più grande che tu possa imparare è amare e lasciarti amare.

Dott.sa Anna Maria Sepe, psicoanalista

http://www.giacinto.org/perche-lamore-finisce/

Elenco blog personale