martedì 16 ottobre 2012

Ettore Scola. Perché c’è un ordine segreto. I libri non puoi metterli a caso. L’altro giorno ho riposto Cervantes accanto a Tolstoj. E ho pensato: se vicino ad Anna Karenina c’è Don Chisciotte, di sicuro quest’ultimo farà di tutto per salvarla

"Perché c’è un ordine segreto. I libri non puoi metterli a caso. L’altro giorno ho riposto Cervantes accanto a Tolstoj. E ho pensato: se vicino ad Anna Karenina c’è Don Chisciotte, di sicuro quest’ultimo farà di tutto per salvarla.”
Intervista ad Ettore Scola su Repubblica




Marco Fioramanti 

Fabio Ciriachi. POESIE DEGLI ANNI '80
(pubblicate su NIGHT ITALIA n.6 "Apocalypse how"/ Sezione speciale Jouvence, Roma 2010)

Preparazione d’inventario
Quando rimette in ordine
i libri sui ripiani
un po’ spinge le coste
sporgenti, un po’ tira
quelle nascoste
finché tutte sono
allineate, come atleti
al via dei cento metri.


inventario 1
Ho messo William Butler Yeats vicino ad Aldo Piromalli
e Aldo Piromalli vicino a Pavese
e Pavese vicino a Peter Handke
e Peter Handke vicino a Omar Khayyâm
e Omar Khayyâm vicino a Beckett
e Beckett vicino a Seferis
e Seferis vicino a T. S. Eliot
e T. S. Eliot vicino a Esenin
e Esenin vicino a Quevedo
e Quevedo vicino a Ginsberg
e Ginsberg vicino a Balestrini
e Balestrini vicino a Campana
e Campana vicino a C. Bukowski
e C. Bukowski vicino a Zanzotto
e Zanzotto vicino a Pasolini
e Pasolini vicino a Fortini
e Fortini vicino a Petrarca
e Petrarca vicino ad Angiolieri
e Angiolieri vicino a Ezra Pound
e Ezra Pound vicino a Rimbaud
tutti quanti belli e allineati sul ripiano più in vista della libreria.


inventario 2
Un giorno di pioggia ho messo Gregory Corso vicino a Porta
e Porta vicino a Lawrence Ferlinghetti
e Lawrence Ferlinghetti vicino a Jean Genet
e Jean Genet vicino a Jack Kerouac
e Jack Kerouac vicino a Marina I. Cvetaeva
e Marina I. Cvetaeva vicino a W. H. Auden
e W. H. Auden vicino ad A. Rich
e A. Rich vicino a Plath
e Plath vicino a Montale
e Montale vicino a Giulia Niccolai
e Giulia Niccolai vicino a Edoardo Sanguineti
sullo scrittoio, contro la parete, stretti tra il braccio della lampada e una pila di volumi minori: racconti, romanzi brevi, saggi sulle difficoltà degli aspiranti suicidi e un Giallo Mondadori di Dashiell Hammett che ancora non ho letto.


VARIAZIONI D’inventario
Quando ho sfilato Caproni
dalla stretta degli altri volumi
la fila ha avuto un sussulto.
Marziale si è appoggiato a James Joyce
e lo spazio vuoto è stato mangiato
dal sospiro di sollievo di
Emily Dickinson
Magrelli
Zeichen
Pagliarani
De Angelis
da una parte e
Salvatore Quasimodo
Jahier
Vittorio Sereni
Stephane Mallarmé
Vicente Aleixandre
Trakl
dall’altra.
Di colpo la fila compatta
non mostrava più tracce
della sottrazione. Espansione
a parte, non era stato Caproni
a scrivere: “… Tutto
è ancora rimasto quale
mai l’avevo lasciato.”?


inventario 3
Per mettere Patrizia Vicinelli vicino ad Amelia Rosselli
e Amelia Rosselli vicino a Yves Bonnefoy
e Yves Bonnefoy vicino a Holan
e Holan vicino a Edoardo Cacciatore
e Edoardo Cacciatore vicino a Raboni
e Raboni vicino a Iolanda Insana
e Iolanda Insana vicino a Biancamaria Frabotta
e Biancamaria Frabotta vicino a Velso Mucci
e Velso Mucci vicino a Majakowskij
e Majakowskij vicino a Corrado Costa
e Corrado Costa vicino ad Anna Santoro
e Anna Santoro vicino a Octavio Paz
e Octavio Paz vicino a Milosz
e Milosz vicino a Jaroslav Seifart
e Jaroslav Seifart vicino ad Alda Fantina
e Alda Fantina vicino a Giovanni Giudici
e Giovanni Giudici vicino ad Anna Malfaiera
e Anna Malfaiera vicino a Brodskij
sono dovuto andare dal falegname e comprare assi di abete che poi ho assemblato fino a formare una solida libreria che adesso, affiancata all’altra, occupa un’intera parete dello studio. Guardando dallo scrittoio la libreria nuova, con tutti quei bei libri allineati, l’effetto-casa è quasi perfetto.

RITRATTO
Walter Benjamin suggeriva
di assemblare le parti migliori.
Frankenstein è nato da una donna
che non aspirava a tanto.
Sembra che Shelley,
illustre marito di Mary Wallstonecraft,
trascurasse così tanto la moglie
da indurla per disperazione
all’immaginazione gotica.
Così lei gli ha fatto
il ritratto.



Elenco blog personale