domenica 21 luglio 2013

Kurzweil. IL RITMO DI TRASFORMAZIONE DELLA TECNOLOGIA CREATA DAGLI UOMINI STA ACCELERANDO E CHE LA SUA POTENZA CRESCE A VELOCITÀ ESPONENZIALE. LA CRESCITA ESPONENZIALE INGANNA. ALL’INIZIO È QUASI IMPERCETTIBILE, POI ESPLODE CON FURIA INATTESA - INATTESA, SE NON CI SI DÀ CURA DI SEGUIRNE LA TRAIETTORIA. Prendete questa storia: IL PROPRIETARIO DI UN LAGO VUOLE STARE A CASA PER PRENDERSI CURA DEI PESCI DEL LAGO E FARE IN MODO CHE IL LAGO STESSO NON SI COPRA DI NINFEE, CHE SI DICE RADDOPPINO DI NUMERO OGNI POCHI GIORNI. MESE DOPO MESE, ASPETTA CON PAZIENZA, MA SI VEDONO SOLO PICCOLE CHIAZZE DI NINFEE, E NON SEMBRA CHE SI ESPANDANO IN MODO APPREZZABILE. LE NINFEE COPRONO MENO DELL’1 PER CENTO DEL LAGO, E IL PROPRIETARIO IMMAGINA CHE NON CI SIA PERICOLO A PRENDERSI UNA VACANZA, E COSÌ SE NE VA CON LA FAMIGLIA. QUANDO RITORNA, POCHE SETTIMANE DOPO, RIMANE SCONVOLTO AL VEDERE CHE IL LAGO È COPERTO DI NINFEE E CHE I SUOI PESCI SONO MORTI. POICHÉ RADDOPPIAVANO DI NUMERO OGNI POCHI GIORNI, SONO STATI SUFFICIENTI GLI ULTIMI SETTE RADDOPPI PER ESTENDERE LA COPERTURA DELLE NINFEE SU TUTTO IL LAGO. (SETTE RADDOPPIAMENTI HANNO ESTESO LA LORO COPERTURA DI 128 VOLTE). QUESTA È LA NATURA DELLA CRESCITA ESPONENZIALE.


Raymond Kurzweil. SINGOLARITÀ: TRASFORMAZIONE IRREVERSIBILE DELL’UOMO.
“Gradualmente sono diventato consapevole di un evento di profonda trasformazione che ci aspetta nella prima metà del Ventunesimo secolo. Come un buco nero nello spazio altera drasticamente le configurazioni di materia ed energia che accelerano verso il suo orizzonte degli eventi, QUESTA SINGOLARITÀ CHE INCOMBE NEL NOSTRO FUTURO STA TRASFORMANDO SEMPRE PIÙ OGNI ISTITUZIONE E OGNI ASPETTO DELLA VITA UMANA, DALLA SESSUALITÀ ALLA SPIRITUALITÀ.  Che cos’è, dunque, LA SINGOLARITÀ? È UN PERIODO FUTURO IN CUI IL RITMO DEL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO SARÀ COSÌ RAPIDO E IL SUO IMPATTO COSÌ PROFONDO, CHE LA VITA UMANA NE SARÀ TRASFORMATA IN MODO IRREVERSIBILE. Né utopica né distopica, quest’epoca trasformerà i concetti su cui ci basiamo per dare un significato alle nostre vite, dai nostri modelli di business al ciclo della vita umana, inclusa la stessa morte. Una comprensione della Singolarità modificherà la nostra prospettiva sul significato del nostro passato e le ramificazione per il nostro futuro. Se la si intende a pieno, LA VISIONE CHE CIASCUNO HA DELLA VITA IN GENERALE, E DELLA PROPRIA IN PARTICOLARE, NON PUÒ CHE CAMBIARE. Chi capisce la Singolarità e ha riflettuto sulle sue conseguenze per la propria vita è un «singolaritariano». Posso capire perché molti non condividano facilmente le ovvie conseguenze di quella che ho chiamato la LEGGE DEI RITORNI ACCELERATI (L’INEVITABILE ACCELERAZIONE DEL RITMO DELL’EVOLUZIONE, CON L’EVOLUZIONE TECNOLOGICA COME CONTINUAZIONE DI QUELLA BIOLOGICA). In fin dei conti, mi ci sono voluti quarant’anni per riuscire a vedere quello che mi stava proprio davanti agli occhi, e non posso dire ancora di sentirmi del tutto a mio agio con tutte le sue conseguenze. L’idea chiave alla base della Singolarità incombente è che IL RITMO DI TRASFORMAZIONE DELLA TECNOLOGIA CREATA DAGLI UOMINI STA ACCELERANDO E CHE LA SUA POTENZA CRESCE A VELOCITÀ ESPONENZIALE. LA CRESCITA ESPONENZIALE INGANNA. ALL’INIZIO È QUASI IMPERCETTIBILE, POI ESPLODE CON FURIA INATTESA - INATTESA, SE NON CI SI DÀ CURA DI SEGUIRNE LA TRAIETTORIA. Prendete questa storia: IL PROPRIETARIO DI UN LAGO VUOLE STARE A CASA PER PRENDERSI CURA DEI PESCI DEL LAGO E FARE IN MODO CHE IL LAGO STESSO NON SI COPRA DI NINFEE, CHE SI DICE RADDOPPINO DI NUMERO OGNI POCHI GIORNI. MESE DOPO MESE, ASPETTA CON PAZIENZA, MA SI VEDONO SOLO PICCOLE CHIAZZE DI NINFEE, E NON SEMBRA CHE SI ESPANDANO IN MODO APPREZZABILE. LE NINFEE COPRONO MENO DELL’1 PER CENTO DEL LAGO, E IL PROPRIETARIO IMMAGINA CHE NON CI SIA PERICOLO A PRENDERSI UNA VACANZA, E COSÌ SE NE VA CON LA FAMIGLIA. QUANDO RITORNA, POCHE SETTIMANE DOPO, RIMANE SCONVOLTO AL VEDERE CHE IL LAGO È COPERTO DI NINFEE E CHE I SUOI PESCI SONO MORTI. POICHÉ RADDOPPIAVANO DI NUMERO OGNI POCHI GIORNI, SONO STATI SUFFICIENTI GLI ULTIMI SETTE RADDOPPI PER ESTENDERE LA COPERTURA DELLE NINFEE SU TUTTO IL LAGO. (SETTE RADDOPPIAMENTI HANNO ESTESO LA LORO COPERTURA DI 128 VOLTE). QUESTA È LA NATURA DELLA CRESCITA ESPONENZIALE.
Gary Kasparov nel 1992 si faceva beffe dello stato patetico dei PROGRAMMI PER GIOCARE A SCACCHI; ma IL COSTANTE RADDOPPIO DELLA POTENZA DI CALCOLO OGNI ANNO HA FATTO SÌ CHE PASSASSERO SOLO CINQUE ANNI PRIMA CHE UN COMPUTER RIUSCISSE A BATTERLO. L’ELENCO DEI MODI IN CUI OGGI I COMPUTER POSSONO SUPERARE LE CAPACITÀ UMANE CRESCE RAPIDAMENTE. Inoltre, le applicazioni dell’intelligenza automatica, un tempo ristrette, si stanno estendendo gradualmente da un tipo di attività all’altra. Per esempio, I COMPUTER INTERPRETANO ELETTROCARDIOGRAMMI E IMMAGINI MEDICHE, FANNO VOLARE E ATTERRARE AEREI, CONTROLLANO LE DECISIONI TATTICHE DI ARMI AUTOMATICHE, PRENDONO DECISIONI IN MATERIA DI CREDITO E FINANZA e hanno la responsabilità di molte altre attività che una volta richiedevano l'intelligenza umana. Le prestazioni di questi sistemi si basano sempre più sull'integrazione di vari tipi di intelligenza artificiale (IA). Finché ci sarà qualche fallimento dell'IA in qualcuna di queste aree, gli scettici indicheranno quel campo come una roccaforte inespugnabile della permanente superiorità umana rispetto alle capacità delle nostre stesse creazioni. […] Invece, NELL’ARCO DI QUALCHE DECENNIO LE TECNOLOGIE BASATE SULL’INFORMAZIONE RACCHIUDERANNO TUTTA LA CONOSCENZA E TUTTE LE ABILITÀ UMANE, E ALLA FINE INCLUDERANNO LE CAPACITÀ DI RICONOSCIMENTO DI FORME, LE ABILITÀ NELLA SOLUZIONE DI PROBLEMI E L’INTELLIGENZA EMOTIVA E MORALE DELLO STESSO CERVELLO UMANO.”
RAYMOND KURZWEIL, “La singolarità è vicina”, trad. Virginio B. Sala, Apogeo, Milano 2008, Capitolo 1 ‘Le sei epoche’, p. 7 – 9.



“ Gradually, I’ve become aware of a transforming event looming in the first half of the twenty-first century. Just as a black hole in space dramatically alters the patterns of matter and energy accelerating toward its event horizon, this impending Singularity in our future is increasingly transforming every and aspect of human life, from sexuality to spirituality.
What, then, is the Singularity? It’s a future period during which the pace of technological change will be so rapid, its impact so deep, that human life will be irreversibly transformed. Although neither utopian nor dystopian, this epoch will transform the concepts that we rely on to give meaning to our lives, from our business models to the cycle of human life, including death itself. Understanding the Singularity will alter our perspective on the significance of our past and the ramifications for our future. To truly understand it inherently changes one’s view of life in general and one’s own particular life. I regard someone who understands the Singularity and who has reflected on its implications for his or her own life as a «singularitarian.»
I can understand why many observers do not readily embrace the obvious implications of what I have called the law of accelerating returns(the inherent acceleration of the rate of evolution, with technological evolution as continuation of biological evolution). After all, it took me forty years to be able to see what was right in front of me, and I still cannot say that I am entirely comfortable with all of it consequences. The key idea underlying the impending Singularity is that the pace of change of our human-created technology is accelerating and its powers are expanding at an exponential pace. Exponential growth is deceptive. It starts out almost imperceptibly and then explodes with unexpected fury-unexpected, that is, if one does not take care to follow its trajectory.
Consider this parable: a lake owner wants to stay at home to tend to the lake’s fish and make certain that the lake itself will not become covered with lily pads, which are said to double their number every few days. Month after month, he patiently waits, yet only tiny patches of lily pads can be discerned, and they don’t seem to be expanding in any noticeable way. With the lily pads covering less than 1 percent of the lake, the owner figures that it’s safe to take a vacation and leaves with his family. When he returns a few weeks later, he’s shocked to discover that the entire lake has become covered with the pads, and his fish have perished. By doubling their number every few days, the last seven doublings were sufficient to extend the pads’coverage to the entire lake. (Seven doublings extended their reach 128-fold.) This is the nature of exponential growth.
Consider Gary Kasparov, who scorned the pathetic state of computer chess in 1992. Yet the relentless doubling of computer power every year enabled a computer to defeat him only five years later.The list of ways computers can now exceed human capabilities is rapidly growing. Moreover, the once narrow applications of computer intelligence are gradually broadening in one type of activity after another. For example, computers are diagnosing electrocardiograms and medical images, flying and landing airplanes, controlling the tactical decisions of automated weapons, making credit and financial decisions, and being given responsibility for many other tasks that used to require human intelligence. The performance of these systems is increasingly based on integrating multiple types of artificial intelligence (AI). But as long as there is an AI shortcoming in any such area of endeavor, skeptics will point to that area as an inherent bastion of permanent human superiority over the capabilities of our own creations.
[…] However, within several decades information-based technologies will encompass all human knowledge and proficiency, ultimately including the pattern-recognition powers, problem-solving skills, and emotional and moral intelligence of the human brain itself.”

RAYMOND KURZWEIL, “The Singularity Is Near: When Humans Transcend Biology”, Viking, New York 2005, Chapter one ‘The Six Epochs’, pp. 7 – 8.

Elenco blog personale