giovedì 10 gennaio 2013

Nelson Mandela. L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo

Invictus è una poesia scritta dal poeta inglese William Ernest Henley (1849-1903). 
La poesia era usata da Nelson Mandela per alleviare gli anni della sua prigionia durante l'apartheid.
maurizio

Dal profondo della notte che mi avvolge,
Buio come un pozzo senza uscita,
Ringrazio qualsiasi dio esista
Per la mia anima invincibile.

Nella feroce stretta delle circostanze
Non ho sussultato né ho gridato forte
Sotto i colpi d’ascia della sorte
Il mio capo è sanguinante, ma indomito.

Oltre questo luogo d'ira e di lacrime
Si profila il solo Orrore delle ombre
E ancora la minaccia degli anni
Mi trova, e mi troverà, senza paura.

Non importa quanto stretto è il passaggio,
Quanti castighi dovrò ancora sopportare,
Io sono il padrone del mio destino:
Io sono il capitano della mia anima


L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo.
Nelson Mandela

Nessuno nasce odiando qualcun altro per il colore della pelle, il suo ambiente sociale o la sua religione. Le persone imparano a odiare, e se possono imparare a odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell'odio. Quello che conta nella vita non è il semplice fatto che abbiamo vissuto. È il modo in cui abbiamo fatto la differenza nella vita degli altri a determinare il significato della vita che conduciamo. L'istruzione è l'arma più potente per cambiare il mondo. Essere liberi non significa solo spezzare le proprie catene. Significa vivere rispettando e valorizzando la libertà degli altri. La maggior gloria nella vita non è non cadere mai, ma rialzarsi ogni volta che si cade.
Nelson Mandela

Ho lottato contro il dominio bianco e contro il dominio nero. Ho coltivato l'ideale di una società libera e democratica nella quale tutti possano vivere uniti in armonia, con uguali possibilità. Questo è un ideale per il quale spero di vivere e che spero di ottenere. Ma, se necessario, è un ideale per il quale sono pronto a morire. - Nelson Mandela

Sapevo che l’oppressore era schiavo quanto l’oppresso, perché chi priva gli altri della libertà è prigioniero dell’odio, è chiuso dietro le sbarre del pregiudizio e della ristrettezza mentale. L’oppressore e l’oppresso sono entrambi derubati della loro umanità
Nelson Mandela

Niente come tornare in un luogo rimasto immutato ci fa scoprire quanto siamo cambiati
Nelson Mandela






Elenco blog personale