giovedì 20 marzo 2014

Nauraghe Arrubiu. Orroli. Alabastron Miceneo. il vasetto miceneo sia stato rotto con ogni probabilità intenzionalmente, tra la nicchia e l’andito della torre centrale durante la cerimonia di fondazione del complesso monumentale, la quale comportava presumibilmente anche il versamento a terra, come offerta rituale, del contenuto dell’alabastron

Vorrei tanto sapere cosa ci faceva un alabastron di produzione micenea (rinvenuto inoltre in tre ambienti differenti) negli strati di fondazione del Nuraghe Arrubiu di Orroli (fine Bronzo medio - inizi Bronzo recente)
rs


I frammenti di questo recipiente sono stati rinvenuti in tre ambienti differenti del pentalobato: nella torre A, nel cortile B e nella torre C.
La maggior parte dei frammenti si concentrano sul lastricato della nicchia d’andito della torre centrale, dove presumibilmente è avvenuta la frattura del recipiente come si può dedurre anche dal ritrovamento di microschegge. La dispersione di alcuni frammenti negli altri ambienti deve essere, poi, avvenuta in tempi piuttosto brevi. Un piccolo frammento è stato recuperato fra le pietre del vespaio della camera della torre A; due frammenti provengono dallo strato di base, al livello del vespaio pavimentale della torre C; infine due frammenti sono venuti alla luce dal taglio inferiore dello strato terzo del cortile B, costituito da un vespaio di pietre.
Dall’insieme di queste informazioni si può ipotizzare che, durante i lavori di sistemazione dei vespai pavimentali del monumento, ancora in piena fase di cantiere, il vasetto miceneo sia stato rotto con ogni probabilità intenzionalmente, tra la nicchia e l’andito della torre centrale durante la cerimonia di fondazione del complesso monumentale, la quale comportava presumibilmente anche il versamento a terra, come offerta rituale, del contenuto dell’alabastron; successivamente alcuni rammenti del piccolo recipiente sarebbero stati trasportati, insieme a materiale da costruzione o con il semplice passaggio delle persone, nella camera della torre centrale, nell’antistante cortile e nella torre C.”

Tatiana Cossu, 2010 “Analisi della dispersione dei frammenti dei recipienti: il caso dell’alabastron miceneo” 



Il così detto "Oraziu" che si fa per i matrimoni quando si rompe il piatto dinnanzi agli sposi.


Planimetria del monumento a cura di R. Pitzalis rielab.

L’Alabastron miceneo del Nuraghe Arrubiu 
(seconda metà XIV secolo a.C.)





Elenco blog personale