domenica 25 febbraio 2018

La Città Buzziana. La Scarzuola. Vicino Orvieto, ma in provincia di Terni e per la precisione a Montegabbione, si trova il Convento della Scarzuola, acquistato dall'architetto Tommaso Buzzi nei primi del '900, che e vi realizzò quella che poi è stata chiamata La Città Buzziana, ovvero una sorta di città ideale o futuristica ispirata al neo-manierismo. Descriverla non è semplice nè renderebbe giustizia a un'opera di queste proporzioni, tanta è la sua magnificienza e spettacolarità, e non capisco nemmeno perchè ai più rimane ignota. A me fa pensare ai quadri surrealisti di Dalì, Magritte e Mirò, solo che questa non è una tela surreale bensì realtà visitabile, anche internamente. Da qualunque lato la si guardi si vede una serie di scalinate più o meno sproporzionate e intervallate da statue simboliche e allegoriche che rappresentano le figure più diverse, da Pegaso alla Torre dell'Angelo Custode fino alla Torre di Babele, le quali suddividono questo monumento in sette teatri: Teatro delle Arnie, Teatro della Torre, Teatro dell'Acropoli, Patio Tondo, Patio Infinito, Teatro dell'Acqua e Teatro Sportivo. Nonostante a volte le figure sembrano in contrasto tra di loro o fuori luogo, permane questa sensazione di armonia che a me personalmente ha lasciato senza fiato, per cui se vi trovate nei dintorni di Orvieto non dimenticatevi di questo posto perchè è unico!

La Scarzuola, la città-teatro di Montegabbione (Terni, Umbria).
L' uscita autostradale é Fabro (TR ) da li dista 10/15 km.


La Scarzuola è una casa privata, è obbligatorio prenotare il giorno e l'orario di visita telefonando allo 0763/837463 o scrivendo a info@lascarzuola.com costo biglietto € 10,00 a persona.

La Scarzuola è come una medicina: può avere effetti collaterali anche gravi.

"...alla scarzuola, quando qualcuno mi osserva che la parte nuova, creata da me, non è "francescana", io rispondo: naturalmente, perchè rappresenta il Mondo in generale e in particolare il mio Mondo - quello in cui ho avuto la sorte di vivere e lavorare - dell'Arte, della Cultura, della Mondanità, dell'Eleganza, dei Piaceri 
(anche dei Vizi, della Ricchezza, e dei Poteri ecc.) in cui però ho fatto posto per le oasi di raccoglimento, di studio, di lavoro, di musica e di silenzio, di Grandezze e Miseria, di vita sociale e di vita eremitica, di contemplazione in solitudine, regno della Fantasia, delle Favole, dei Miti, Echi e Riflessi fuori dal tempo e dallo spazio perchè ognuno ci può trovare echi di molto passato e note dell'avvenire..." 
Tomaso Buzzi

05010 Montegabbione (Terni) Tel e Fax 0763/837463 La Scarzuola

http://www.lascarzuola.com/


All'interno di questo sorprendente complesso si trovano sette suggestivi teatri e una serie di richiami all'architettura del passato come Villa Adriana e Villa d'Este, il Partenone, il Colosseo e il Pantheon, il parco dei mostri di Bomarzo, nonché temi scenografici basati sui modelli rinascimentali di famosi architetti come Andrea Palladio. Sorprendente vero? 
https://www.facebook.com/italia.it/?hc_ref=ARSF7jCO2DHx1YXiNdQ2Yn4QPkho2l25b_gqV1joKw0mtKzoR5R6i9BJNEGV8tNiN20

CarloeRosy 
Iannarino Sembrano le prospettive impossibili di Escher!

Laura Bertucci  
la costruzione dei giardini e della città risale al 1957 ma il convento no e si dice che San Francesco dimoro in questo luogo nel 1218 costruendoci una capanna che poi trasformò in un convento.

Elisabetta Lalli 
Fantastico ed estroso come la struttura è il proprietario che fa anche da guida 
...ci ha fatto molto divertire....




Nessun testo alternativo automatico disponibile.


La Scarzuola di Tomaso Buzzi, un sogno diventato città
Il primo affaccio dall’alto fa girare la testa: scale e labirinti, torri e giardini, cupole e tunnel, cavalli alati, vasche, mosaici, anfiteatri, templi, obelischi, bocche di draghi, un gigantesco busto nudo di donna... Si avverte il fantasma di Dalí ma si pensa di essere piombati in una costruzione di Escher e di non poterne più uscire.
espresso.repubblica.it



La Scarzuola è il sogno di pietra d' uno dei più arditi architetti del secolo scorso, Tomaso Buzzi lo realizzò nella seconda metà degli anni 50 nei giardini d'un convento francescano del XIII secolo, doveva essere il suo testamento culturale, una serie di sette teatri perduti in un querceto umbro, ognuno dei quali pieno di significati esoterici.
beniculturalionline 



La Città Buzziana. La Scarzuola.
Vicino Orvieto, ma in provincia di Terni e per la precisione a Montegabbione, si trova il Convento della Scarzuola, acquistato dall'architetto Tommaso Buzzi nei primi del '900, che e vi realizzò quella che poi è stata chiamata La Città Buzziana, ovvero una sorta di città ideale o futuristica ispirata al neo-manierismo.
Descriverla non è semplice nè renderebbe giustizia a un'opera di queste proporzioni, tanta è la sua magnificienza e spettacolarità, e non capisco nemmeno perchè ai più rimane ignota. A me fa pensare ai quadri surrealisti di Dalì, Magritte e Mirò, solo che questa non è una tela surreale bensì realtà visitabile, anche internamente.
Da qualunque lato la si guardi si vede una serie di scalinate più o meno sproporzionate e intervallate da statue simboliche e allegoriche che rappresentano le figure più diverse, da Pegaso alla Torre dell'Angelo Custode fino alla Torre di Babele, le quali suddividono questo monumento in sette teatri: Teatro delle Arnie, Teatro della Torre, Teatro dell'Acropoli, Patio Tondo, Patio Infinito, Teatro dell'Acqua e Teatro Sportivo. Nonostante a volte le figure sembrano in contrasto tra di loro o fuori luogo, permane questa sensazione di armonia che a me personalmente ha lasciato senza fiato, per cui se vi trovate nei dintorni di Orvieto non dimenticatevi di questo posto perchè è unico!

https://www.facebook.com/paesionline/?hc_ref=ARQ_SUnq55X4lKpiqP4z59mPbLCS4sQxQEjHSl1-82DriWWuKlNvQAOF5thuT8xKGvA

L'immagine può contenere: nuvola, cielo e spazio all'aperto

Nessun testo alternativo automatico disponibile.






La Città Ideale, il gioiello nascosto in Umbria
 - Zingarate.com

La Scarzuola e la Città Ideale di Tomaso Buzzi.
Una località rurale dell'Umbria che nasconde un tesoro. 
E' la Scarzuola, dove Tomaso Buzzi costruì la sua Città Ideale. 

LA SCARZUOLA IN UMBRIA - 
Nel comune di Montegabbione nascosta tra le colline umbre, esiste un luogo conosciuto come 
La Scarzuola, famoso per essere stato dimora di San Francesco d'Assisi.
Ma non solo, questo posto vi sorprenderà per una meravigliosa costruzione, la città ideale di Tomaso Buzzi.

LA STORIA - Si narra che in questo luogo nel 1218, San Francesco costruì una capanna nel punto in cui aveva piantato una rosa e un alloro e da cui era sgorgata miracolosamente una fontana. 
E' lì che i Conti di Marsciano fecero costruire un convento.
Nel 1956 il convento e tutta la proprietà circostante vennero acquistati e restaurati dall'architetto milanese Tomaso Buzzi che edificò una straordinaria costruzione surreale: la Città Ideale.

CITTA' IDEALE - La città ideale di Buzzi è composta da sette teatri e sette rappresentazioni sceniche e sette sono i monumenti rappresentati: 
Colosseo, Partenone, Pantheon, Arco di Trionfo, Piramide, Torre Campanaria e Tempio di Vesta.

Tutta l'opera è stata realizzata volutamente in tufo. Ecco come fare per prenotare una visita in questa meraviglia lontana dalla città e immerso nella natura
 www.lascarzuola.com.





Laura Liverani 
Sono stata qualche mese fa...un posto particolare e magico! 
Si respira e si sente un'energia particolare. ..è difficile spiegare cosa si prova nel visitare questo luogo. ..bisogna andare. ..lo consiglio vivamente. ..ricordarsi di prenotare la visita guidata dal proprietario!

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto




Nessun testo alternativo automatico disponibile.
La Scarzuola,Terni, Umbria

Elenco blog personale