lunedì 8 gennaio 2018

Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray. L’uomo che sa tutto: ecco l’ideale moderno. E la mente dell’uomo che sa tutto è una cosa terribile. E’ come un negozio di cianfrusaglie, pieno di polvere e di mostruosità, dove ogni cosa ha un prezzo suepriore di quel che vale.

"Lo studio era pieno dell'odore intenso delle rose, e quando la brezza estiva passava tra gli alberi del giardino, penetrava dalla porta aperta il profumo pesante del glicine o la fragranza più delicata del biancospino." 
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, incipit 


Un grido di orrore uscì dalle labbra del pittore appena vide il volto orripilante che gli sogghignava dalla tela. Qualcosa in quell’espressione lo riempì di disgusto. Era il viso di Dorian Gray quello che stava guardando! 


Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


La vita non è retta dalla volontà o dalle intenzioni. La vita è una questione di nervi di fibre e di cellule in lenta formazione, in cui il pensiero si nasconde e la passione elabora i suoi sogni. Puoi immaginare di essere salvo e crederti forte, ma una nota casuale di colore in una stanza o nel cielo mattutino, un particolare profumo che un tempo hai amato e che associ a sottili ricordi, il verso di una poesia dimenticata che ti si ripresenta, il ritmo di un pezzo musicale che hai smesso di suonare…ti dico Dorian, da queste cose dipende la vita.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 



Chi sia padrone di sè può porre termine a una sofferenza con la stessa facilità con cui inventa un piacere. Non voglio essere in balìa delle mie emozioni. Voglio servirmene, goderle e dominarle.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Ogni impulso che cerchiamo di soffocare fermenta nella nostra mente e ci avvelena
Il corpo pecca una volta sola e supera subito il peccato, perchè l’azione è un modo di purificarsi. Allora non rimane più nulla, salvo il ricordo del piacere, o il lusso di un rimpiantoL’unico modo di liberarsi di una tentazione è abbandonarvisiResisti e la tua anima si ammalerà del desiderio delle cose che si è proibite, di passione per ciò che le sue stesse mostruose leggi hanno reso mostruoso e illegale.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Solo le passioni o i dispiaceri superficiali continuano a vivere, 
mentre i grandi amori, o i grandi dolori, sono distrutti dalla loro stessa pienezza.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Curare l’anima con i sensi e i sensi con l’anima. 
C’erano le fumerie d’oppio, dove si poteva comperare l’oblìo, 
rifugi d’orrore dove era possibile distruggere il ricordo di vecchi peccati 
con la follia di peccati nuovi.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Le buone influenze non esistono, signor Gray. 
Tutte le influenze sono immorali…immorali dal punto di vista scientifico.
-Perchè?
-Perchè influenzare qualcuno significa dargli la propria anima
non pensa più con i suoi pensieri spontanei, nè arde delle sue passioni spontanee. 
Non ha virtù proprie. I suoi peccati, se cose come i peccati esistono, sono presi a prestito
Diventa l’eco della musica suonata da un altro, l’interprete di una parte che non è stata scritta per lui.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Tuttavia una volta mi hai avvelenato con un libro…
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Sarebbe stato meglio, per lui, se ogni peccato avesse portato con sé il suo castigo certo e immediato. Il castigo purifica. Non “perdona i nostri peccati”, ma “colpiscici per le nostre iniquità” dovrebbe essere la preghiera dell’uomo nei confronti di un Dio più giusto.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 



Sono le passioni sulla cui origine c’inganniamo quelle che ci tiranneggiano di più
Le nostre motivazioni più deboli sono quelle di cui siamo consapevoli, di cui conosciamo la natura. Spesso accade che quando pensiamo di condurre esperimenti sugli altri, in realtà stiamo sperimentando noi stessi.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


L’esperienza non aveva un valore etico, era semplicemente il nome che gli uomini davano ai loro errori. Di regola, i moralisti l’avevano ritenuta un avvertimento, avevano sostenuto che essa aveva una certa efficacia nella formazione del carattere, l’avevano esaltata come qualcosa che ci insegnava la via da seguire e ci mostrava quella da evitare. Ma nell’esperienza non c’è alcuna forza motrice. In realtà dimostrava solo che il nostro futuro sarà uguale al nostro passato e che il peccato che abbiamo commesso una volta, con disgusto, lo ripeteremo molte volte con gioia.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Non approvo né disapprovo, mai. E’ un atteggiamento assurdo nei confronti della vita. 
Non veniamo al mondo per sciorinare i nostri pregiudizi morali
Non bado mai a quello che dicono le persone comuni 
e non mi intrometto mai nel comportamento delle persone affascinanti.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 



L’uomo che sa tutto: ecco l’ideale moderno. 
E la mente dell’uomo che sa tutto è una cosa terribile. 
E’ come un negozio di cianfrusaglie, pieno di polvere e di mostruosità, 
dove ogni cosa ha un prezzo suepriore di quel che vale.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


La ragazza rise di nuovo. Nella sua voce c’era la gioia di un uccellino in gabbia
Gli occhi colsero la melodia e la riversarono splendendo; si chiusero per un attimo, come per nascondere il segreto. Quando si riaprirono, su di loro era passata l’ombra di un sogno.
La saggezza dalle labbra sottili le parlava dalla poltrona consunta, le consigliava prudenza prendendola a prestito da quel libro delle vigliaccherie il cui autore scimmiotta il nome del buon senso. Sibyl non l’ascoltava, era libera nella prigione della passione. Il suo principe, il principe azzurro, era con lei. Aveva chiesto alla memoria di riprodurglielo, aveva mandato la sua anima a cercarlo e questa glielo aveva riportato. Il suo bacio le ardeva sulle labbra, le sue palpebre erano calde del suo respiro.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Discute continuamente solo chi ha esaurito l’intelligenza.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


C’è una sola cosa al mondo peggiore del far parlare di sé 
ed è il non far parlare di sé.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Dietro ogni cosa squisita c’era sempre qualcosa di tragico. 
Interi mondi dovevano agire per far fiorire un minuscolo fiore
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Parole! Semplici parole! Quant’erano terribili! Quant’erano chiare, vivide, crudeli! 
Ad esse non si poteva sfuggire. E tuttavia quale sottile magia contenevano. Sembravano capaci di dare forma plastica a cose informi, sembravano possedere una musica loro propria, dolce come quella della viola o del flauto. Semplici parole! C’era qualcosa di altrettanto reale quanto le parole?
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


E la bellezza è una manifestazione del genio. In realtà è più elevata del genio, perchè non ha bisogno di spiegazioni. E’ una delle grandi cose del mondo, come la luce del sole o la primavera, o come il riflesso nell’acqua cupa di quella conchiglia argentea che chiamiamo luna. Non può venire contestata. Regna per diritto divino e rende principi coloro che la possiedono.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


La osservò con quello strano interesse per le cose prive d’importanza che cerchiamo di sviluppare quando le cose importanti ci fanno paura, quando ci agita un’emozione nuova che non sappiamo esprimere, o quando un pensiero terrorizzante d’improvviso ci assedia la mente chiedendo la nostra resa.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Sempre! Che parola tremenda. Mi fa rabbrividire ogni volta che la sento. 
Alle donne piace moltissimo usarla. Rovinano tutto ciò che vi è di romantico cercando di farlo durare in eterno. E poi è una parola priva di significato. L’unica differenza tra un capriccio e la passione di una vita è che il capriccio dura un po più a lungo.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Le volevo molto bene. La casa è vuota senza di lei. 
Ovviamente la vita coniugale è solo un’abitudine, una cattiva abitudine
Ma si rimpaingono sempre le perdite. anche delle peggiori abitudini. 
Forse sono quelle che si rimpiangono di più. 
Sono una parte così essenziale della nostra personalità.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


La fedeltà è per la vita emotiva quello che la coerenza è per la vita intellettuale
una semplice confessione di fallimento. Fedeltà! 
Un giorno dovrò analizzarla. C’è in essa l’amore per il possesso. 
Ci sono molte cose che getteremmo via se non temessimo che altri se ne impadronissero.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Oggi la gente conosce il prezzo di tutto e non conosce il valore di nulla.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Oggigiorno i giovani pensano che il denaro sia tutto.
-Si – mormorò Lord Henry – e quando invecchiano se ne rendono conto.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Io faccio molta differenza tra le persone. 
Scelgo gli amici per la bellezza, 
i conoscenti per il buon carattere e i nemici per l’intelligenza.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Quando si espone un’idea a un vero inglese, il che è sempre un atto temerario, costui non si sogna nemmeno di valutare se l’idea è giusta o sbagliata. L’importante per lui è sapere se chi l’ha esposta ne è convinto o meno.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Le emozioni hanno il vantaggio di condurci fuori strada, 
mentre il vantaggio della scienza è quello di essere priva di emozioni.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Mi piace troppo leggere libri per darmi la pena di scriverne.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Gli uomini si sposano perché sono stanchi, 
le donne perché sono curiose e ambedue rimangono delusi.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Quando si è innamorati, si comincia sempre ingannando sé stessi
e si finisce sempre ingannando gli altri.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Mio caro ragazzo, nessuna donna è un genio. 
Le donne sono un sesso decorativo. 
Non hanno mai nulla da dire, ma lo dicono con grazia. 
Le donne rappresentano il trionfo della materia sull’intelletto, 
proprio come gli uomini rappresentano il trionfo dell’intelletto sulla morale.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


I figli cominciano con l’amare i propri genitori; 
crescendo li giudicano e, a volte, li perdonano.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


C’è una voluttà nell’autoaccusa. Quando ci rimproveriamo sentiamo che nessun altro ha il diritto di farlo. E’ la confessione, non il prete, a impartirci l’assoluzione.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

C’è una fatalità nei buoni propositi: 
vengono presi sempre troppo tardi.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Quell’incredibile memoria che hanno le donne! Che cosa spaventosa! 
Quale enorme ristagno intellettuale rivela! 
Si dovrebbero assorbire i colori della vita, 
mai ricordarne i particolari. i particolari sono sempre volgari.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Le donne ci amano per i nostri difetti. 
Se ne abbiamo a sufficienza, ci perdonano tutto, persino l’intelligenza.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Temo che le donne apprezzino la crudeltà, la crudeltà brutale, più di ogni altra cosa. 
Hanno istinti meravigliosamente primitivi. Le abbiamo emancipate, ma loro rimangono egualmente delle schiave alla ricerca del padrone. Amano essere dominate.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Ma non commise mai l’errore di arrestare il suo sviluppo intellettuale accettando formalmente un credo o un sistema, o di confondere con la casa dove si vive una locanda adatta solo per il sonno di una notte o per le poche ore di una notte senza stelle in cui la luna si mostra a fatica.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Nessuna teoria della vita gli pareva avere qualche importanza se paragonata alla vita stessa. 
Era acutamente consapevole di quanto sia sterile ogni speculazione intellettuale quando è separata dall’azione e dall’esperienza.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Quando si voltava a guardare il cammino dell’uomo nella storia, 
un senso di perdita lo ossessionava. 
A quante cose si era rinunciato! E per un così misero fine!
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Provò un’infinita tristezza al pensiero della rovina che il tempo infliggeva alle cose belle e meravigliose.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Il destino non invia araldi. 
E’ troppo saggio o troppo crudele per farlo.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 



A pochi di noi non è mai capitato di svegliarsi prima dell’alba, sia dopo una di quelle notti senza sogni che quasi ci fanno innamorare della morte, che dopo una di quelle notti di orrore e di gioia mostruosa quando nelle regioni della mente passano fantasmi più terribili della realtà stessa, fantasmi imbevuti di quella vita ricca di colore che si nasconde nelle cose grottesche e che dà all’arte gotica la sua duratura vitalità, essendo quest’arte, si potrebbe pensare, propria di chi ha avuto la mente turbata dal malanno della reverie………
Nulla appare cambiato. Dalle ombre della notte esce di nuovo la vita che conosciamo
Dobbiamo riprenderla dove l’abbiamo lasciata e a questo punto, pian piano, ci pervade la terribile sensazione di dover continuare a impiegare energia nello stesso monotono circolo di abitudini stereotipate, o anche il desiderio sfrenato che una mattina i nostri occhi si possano aprire su un mondo che nell’oscurità si è rinnovato per il nostro piacere, un mondo dove le cose abbiano nuove forme e colori, siano diverse o abbiano altri segreti, un mondo in cui il passato abbia poca o nessuna importanza.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 



Forse non ci si sente mai a proprio agio come quando si recita una parte.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

E’ davvero così terribile l’insincerità? 
Io non credo: è semplicemente un metodo che ci permette di moltiplicare la nostra personalità.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 

Il peccato è una cosa che si stampa sulla faccia di un uomo: non lo si può nascondere.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


La moderazione è fatale: l’abbastanza è cattivo come un pasto, 
il troppo è buono come un banchetto.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray 


Quello che il fuoco non distrugge, indurisce.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray


Amo troppo leggerli [i libri], per aver voglia di scriverli.
Certo mi piacerebbe scrivere un romanzo – bello come un tappeto persiano e altrettanto irreale.
Ma da noi si leggono solo giornali, abbecedari ed enciclopedie. Di tutti i popoli del mondo, gli inglesi sono quelli che hanno meno il senso di bellezza in letteratura.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray



«Basta», balbettò Dorian Gray, «basta, mi sconvolgete.
Non so che cosa rispondere Tacete, lasciatemi pensare. 
O meglio, lasciate, che tenti di non pensare».
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, p. 31





https://frasiarzianti.wordpress.com/2009/02/26/il-ritratto-di-dorian-gray-wilde/

Elenco blog personale