mercoledì 15 aprile 2015

Bruno Tognoli. Filastrocca del Cambiamento. Aiuto, sto cambiando!» disse il ghiaccio «Sto diventando acqua, come faccio? Acqua che fugge nel suo gocciolìo! Ci sono gocce, non ci sono io!» Ma il sole disse: «Calma i tuoi pensieri Il mondo cambia, sotto i raggi miei Tu tieniti ben stretto a ciò che eri E poi lasciati andare a ciò che sei» Quel ghiaccio diventò un fiume d’argento Non ebbe più paura di cambiare E un giorno disse: «Il sale che io sento Mi dice che sto diventando mare E mare sia. Perché ho capito, adesso Non cambio in qualcos’altro, ma in me stesso


«Aiuto, sto cambiando!» disse il ghiaccio
«Sto diventando acqua, come faccio?
Acqua che fugge nel suo gocciolìo!
Ci sono gocce, non ci sono io!»
Ma il sole disse: «Calma i tuoi pensieri
Il mondo cambia, sotto i raggi miei
Tu tieniti ben stretto a ciò che eri
E poi lasciati andare a ciò che sei»
Quel ghiaccio diventò un fiume d’argento
Non ebbe più paura di cambiare
E un giorno disse: «Il sale che io sento
Mi dice che sto diventando mare
E mare sia. Perché ho capito, adesso
Non cambio in qualcos’altro, ma in me stesso»
Bruno Tognolini

Da Le Filastrocche della Melevisione
illustrazioni di Giuliano Ferri, © 2011
Carlo Gallucci Editore

Elenco blog personale