lunedì 18 febbraio 2013

Josif Brodskij. Il male mette radici quando un uomo comincia a pensare di essere migliore di un altro


Il male mette radici quando un uomo comincia a pensare di essere migliore di un altro
Josif Brodskij


La memoria, credo, è un surrogato della coda che abbiamo perso per sempre nel felice progresso dell'evoluzione. Dirige i nostri movimenti, emigrazione compresa. A parte questo c'è qualcosa di profondamente atavico nel processo stesso del ricordare, se non altro perché questo processo non è mai lineare. E poi, più uno ricorda più è vicino, forse, a morire.
Iosif Brodskij, Fuga da Bisanzio


Finito lo spazio, andò a sbattere contro il tempo.
Iosif Brodskij




Elenco blog personale